Contenuto sponsorizzato

Investito un bambino di sette anni mentre andava a scuola. Trasportato al Santa Chiara dall'elicottero

E' successo a Levico Terme poco dopo le sette. Il bambino era sceso dalla macchina del padre e stava per raggiungere lo scuolabus

Pubblicato il - 15 febbraio 2018 - 09:29

LEVICO TERME. E' successo poco dopo le sette, un bambino di sette anni è stato investito da un'automobile di fronte alle Terme mentre cercava di attraversare la strada per raggiungere lo scuolabus che lo avrebbe accompagnato a scuola.

 

Dalla ricostruzione effettuata dai carabinieri giunti sul posto, il bambino sarebbe sceso dall'auto del padre accostata a bordo strada, sarebbe passato da dietro e nell'attraversare la strada sarebbe stato urtato da un veicolo.

 

Nell'impatto il bambino è caduto ed è rimasto con la gamba sotto alla ruota della macchina. Soccorso immediatamente dall'ambulanza, è stato trasportato all'ospedale Santa Chiara dall'elicottero sanitario. 

 

Qui sotto il video del decollo dell'elisoccorso verso l'ospedale Santa Chiara:

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 13:00

Dopo le dimissioni di Paolo Ghezzi dal ruolo di consigliere provinciale, per Futura le acque continuano a essere piuttosto agitate. Al rifiuto delle richieste avanzate dai Verdi di affidare il compito di capogruppo in Provincia a Lucia Coppola e di riconoscere la presenza della forza ecologista nel simbolo, pronunciato in un incontro fra i vertici dei partiti, è seguita la rottura. La consigliera passerà al gruppo Misto. "Sono addolorata. I nostri obiettivi sono sovrapponibili, collaboreremo"

29 novembre - 12:30

Il drammatico incidente è avvenuto ieri sera, Valeria è morta sul corpo e un altro ragazzo di 22 anni si trova in gravissime condizioni. "Se non c’era il Covid, ieri, forse eri in palestra a fare la partita… e non ti sarebbe successo. Parole comunque poco utili ad affrontare l’accaduto. Una tragedia simile ad altre, che spezzano la vita di nostri giovani e lasciano ferite sempre aperte nel cuore di tutti"

29 novembre - 10:56

La vicenda è avvenuta in stazione a Rovereto, in un primo momento il 60enne ha riferito ai carabinieri di essersi procurato le ferite. Poi ha spiegato di aver mentito e di essere stato aggredito. Rintracciato il presunto aggressore, però, la vittima ha cambiato di nuovo versione oltre a non riconoscerlo


 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato