Contenuto sponsorizzato

Investito un orso sulla Gardesana, sul posto le unità cinofile

Attorno alla mezzanotte l'incidente è avvenuto all'altezza del Vecchio Mulino. L'orso dopo l'impatto con l'auto (che non si è fermata) si è allontanato 

Di gf, db - 08 giugno 2018 - 09:51

VEZZANO. Attorno alla mezzanotte di ieri un orso di medie dimensioni è stato investito da un'automobile che transitava sulla Gardesana, tra Vezzano e Vigolo Baselga all'altezza del Vecchio Mulino.

 

Secondo una prima ricostruzione, il plantigrado sarebbe uscito all'improvviso sulla strada e il guidatore dell'auto non sarebbe riuscito ad evitare l'impatto.

 

Queste informazioni sono state comunicate immediatamente alle forze dell'ordine dall'automobile che seguiva quella che ha investito l'orso. Quest'ultima, a seguito dell'impatto, non si è fermata e ad ora non risulta nessuna denuncia per danni.

 

Dell'incindente è stato subito informato Claudio Groff , responsabile del settore Grandi carnivori del Servizio foreste e fauna della Provincia. “Abbiamo subito inviato sul posto – ha affermato Groff – le unità cinofile per verificare se l'animale fosse ancora nei pressi del luogo dell'incidente vicino alla strada”.

 

Un animale ferito avrebbe potuto creare delle preoccupazioni se troppo vicino ai centri abitati, ma dalle verifiche è emerso che dopo l'impatto l'orso si sarebbe allontanato verso i boschi.

 

“Quel tratto di strada in particolare – afferma Groff – è un importante attraversamento della fauna selvatica. E' una delle strada in cui i segnali stradali di pericolo attraversamento animali selvatici sono luminosi proprio per chiedere ancora più attenzione agli automobilisti soprattutto di notte”.

 

“Ovviamente – ha concluso – non passano solo orso ma soprattutto ungulati che sono molti di più: per questo è importante maggiore prudenza”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato