Contenuto sponsorizzato

Investito un orso sulla Gardesana, sul posto le unità cinofile

Attorno alla mezzanotte l'incidente è avvenuto all'altezza del Vecchio Mulino. L'orso dopo l'impatto con l'auto (che non si è fermata) si è allontanato 

Di gf, db - 08 giugno 2018 - 09:51

VEZZANO. Attorno alla mezzanotte di ieri un orso di medie dimensioni è stato investito da un'automobile che transitava sulla Gardesana, tra Vezzano e Vigolo Baselga all'altezza del Vecchio Mulino.

 

Secondo una prima ricostruzione, il plantigrado sarebbe uscito all'improvviso sulla strada e il guidatore dell'auto non sarebbe riuscito ad evitare l'impatto.

 

Queste informazioni sono state comunicate immediatamente alle forze dell'ordine dall'automobile che seguiva quella che ha investito l'orso. Quest'ultima, a seguito dell'impatto, non si è fermata e ad ora non risulta nessuna denuncia per danni.

 

Dell'incindente è stato subito informato Claudio Groff , responsabile del settore Grandi carnivori del Servizio foreste e fauna della Provincia. “Abbiamo subito inviato sul posto – ha affermato Groff – le unità cinofile per verificare se l'animale fosse ancora nei pressi del luogo dell'incidente vicino alla strada”.

 

Un animale ferito avrebbe potuto creare delle preoccupazioni se troppo vicino ai centri abitati, ma dalle verifiche è emerso che dopo l'impatto l'orso si sarebbe allontanato verso i boschi.

 

“Quel tratto di strada in particolare – afferma Groff – è un importante attraversamento della fauna selvatica. E' una delle strada in cui i segnali stradali di pericolo attraversamento animali selvatici sono luminosi proprio per chiedere ancora più attenzione agli automobilisti soprattutto di notte”.

 

“Ovviamente – ha concluso – non passano solo orso ma soprattutto ungulati che sono molti di più: per questo è importante maggiore prudenza”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
26 febbraio - 17:55

Confermata la permanenza del Trentino in zona arancione. Con un indice Rt dell'1.07 (ma con rischio moderato e alta probabilità di progressione), la provincia continuerà a essere interessata da misure come il divieto di lasciare il proprio Comune e la chiusura al pubblico di bar e ristoranti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato