Contenuto sponsorizzato

Ladri acrobati in pieno centro storico, colpiti due bar

Sono riusciti ad entrare attraverso un lucernario. Portati via, in un caso, un centinaio di euro mentre nell'altro circa cinquecento euro

Pubblicato il - 13 settembre 2018 - 08:52

ROVERETO. Furto in due bar in pieno centro storico. E' successo a Rovereto nella notte tra martedì e mercoledì e ad essere presi di mira sono stati la caffetteria Dersut in via Garibaldi e il bar Vanilla in via Mazzini.

Due colpi che per le modalità sono molto simili.

 

Nel primo caso i ladri sono entrati nel lucernario che era stato lasciato aperto e sono riusciti a portare via un centinaio di euro.

 

Anche nel secondo caso l'entrata è avvenuta con le stesse modalità ma i soldi portati via sono circa cinquecento euro.

 

Ad accorgersi di quello che è successo sono stati i titolari dei due esercizi che al mattino, all'apertura dei locali, si sono trovati davanti la brutta sorpresa. Per entrambi non è rimasto altro che sporgere denuncia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 19:27
Complessivamente ci sono 5.399 casi e 461 decessi da inizio emergenza coronavirus in Trentino. I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone a 0,71%. Sono 12 i nuovi positivi, 9 con sintomi negli ultimi 5 giorni e 3 con screening
24 maggio - 18:58
I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone che resta sotto la soglia dell'1% di test positivi, a 0,71% per la precisione. Sono 4 i pazienti nei reparti di terapia intensiva. Il Trentino si porta complessivamente a 5.399 casi da inizio emergenza coronavirus
24 maggio - 17:24

Il Tweet indifendibile, se vero (che recita ''quelli con più morti siete voi lumbard e spero di vederli crescere sempre di più, schiattate merde''), è stato pubblicato il 21 maggio. Il giorno dopo l'Fbk ha dato la sua versione spiegando che il ricercatore ha affidato la questione alla polizia postale. Ieri è finito sulla pagina Facebook del leader della Lega (con circa 10.000 commenti) e, così, oggi l'assessore Spinelli si è sentito in dovere di dire la ''sua'' usando, comunque, due pesi e due misure rispetto ad altre vicende simili e più chiare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato