Contenuto sponsorizzato

Lago di Tovel, al via il nuovo piano della mobilità per ridurre traffico e code, ma anche per valorizzare i centri abitati

L'incremento del flusso turistico impone a Provincia e Comune di intervenire per rafforzare e modificare l'accessibilità a lago e parco. Tante le novità per garantire una migliore esperienza a residenti e ospiti della Val di Tovel

Pubblicato il - 13 luglio 2018 - 13:18

VILLE D'ANAUNIA. Il flusso turistico che ruota intorno al lago di Tovel, un autentico gioiello incastonato nel cuore del Brenta, impone una revisione del sistema di accoglienza, ma anche la gestione del traffico, soprattutto per quanto riguarda la mobilità sostenibile. 

Il nuovo piano di gestione della mobilità sostenibile prevede un rinnovamento e un potenziamento per migliorare l'esperienza dei residenti e degli ospiti che frequentano la valle di Tovel nel periodo di maggior turismo, valorizzare gli abitati e ridurre l'inquinamento ambientale. Questo progetto partirà già dal 14 luglio fino al 2 settembre.

 

Una sperimentazione che vede, tra le novità principali, la chiusura della valle al traffico motorizzato durante alcune ore del giorno (salvo autorizzati), mentre nel momento in cui i parcheggi disponibili saranno quasi completamente occupati, si prevede l'apertura di un nuovo parcheggio di attestamento nell'abitato di Tuenno e l'avvio di un servizio di bus-navetta tra l'abitato e il lago. 

 

Quest'ultimo servizio sarà attivo tutti i giorni con una frequenza di 20 minuti a partire dalle 10. Questo comporterà anche una diversa gestione della Strada provinciale 14, unica via d’accesso alla Val di Tovel, a partire dal centro abitato di Tuenno, interessata da flussi veicolari sempre più consistenti in tutte le stagioni dell’anno.

 

Non è tutto. Il piano varato dall'amministrazione provinciale potenzia i servizi di accesso al Parco, così come l'informazione rivolta ai visitatori a Tuenno, ma anche lungo il tragitto che conduce al lago.

 

La sperimentazione mira anche a incoraggiare la frequentazione, da parte dei turisti, dei centri abitati limitrofi, che fino a oggi non hanno pienamente beneficiato dell'incremento dei flussi turistici, in particolare di quelli "mordi e fuggi", verso il lago (+ 96% dal 2004 al 2017).

 

Per il potenziamento del servizio di bus-navetta stagionale a partire dal nuovo parcheggio di Tuenno nell’area ex Cofco è previsto un contributo della Provincia da erogarsi a consuntivo.

 

Il tutto si inserisce nella cornice delineata dal Protocollo di Intesa per la valorizzazione della Val di Tovel, siglato lo scorso ottobre da Parco Naturale Adamello Brenta, Provincia di Trento e Comune di Ville d’Anaunia, che sta già dando i primi frutti con gli interventi di manutenzione dei sentieri - in particolare sul lungo lago - di sostituzione del depuratore ormai non più funzionante, sistemazione delle vie forestali e avvio delle progettazioni per il rifacimento dei servizi igienici e per la riqualificazione della Casa del Parco.

 

In tema di mobilità, si vuole invece far fronte alle statistiche: i dati registrano un aumento del 96% dei veicoli parcheggiati in Valle. I veicoli paganti nel 2004 erano 16.655 e sono diventati 32.716 nel 2017. Proprio per questo motivo, in occasione della stagione estiva 2018, Comune, Parco e Provincia hanno voluto ripensare la mobilità con una sperimentazione che punta a migliorare la gestione in termini di impatto ambientale.

 

Lo scorso anno in particolare, nelle giornate di maggiore afflusso, si erano registrati ingorghi di vetture e motociclette, in qualche caso i mezzi venivano parcheggiati persino lungo la strada.

 

Episodi, questi, che dovrebbero venir meno mediante i nuovi accorgimenti in materia mobilità e revisione delle aree di sosta: saranno disponibili i parcheggi in località Lago, Lavacel, Tamburello e Capriolo, mentre sarà liberata permanentemente dai mezzi l’area delle Glare, punto panoramico di assoluta unicità.

Nei momenti di blocco del traffico, basterà fare attenzione alla tabellonistica dislocata all'imbocco della Sp14, che segnalerà l'apertura o la chiusura della Valle al transito.  I clienti delle strutture ricettive della Val di Tovel potranno accedere al proprio albergo attraverso la prenotazione ai parcheggiatori.

 

Nulla cambia rispetto a prima per i residenti: con l'apposito pass sarà possibile circolare liberamente, tuttavia si cercherà di incentivare l'uso dei mezzi pubblici dal paese attraverso una comunicazione che sarà distribuita prossimamente nelle case, contenente un tagliando di ingresso gratuito in navetta.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato