Contenuto sponsorizzato

Lago di Braies, pronte le limitazioni alle auto per diminuire l'inquinamento. Accesso libero in bici o a piedi

Partono venerdì le azioni del Piano Braies 2020: accesso libero per pedoni e ciclisti, limitazioni per chi arriva in auto. Attive due linee di autobus

Pubblicato il - 08 luglio 2020 - 19:11

BOLZANO. Meno auto e meno inquinamento in val di Braies: più silenzio, aria pulita e una nuova esperienza di natura sostenibile. Questo è l'obiettivo del Piano Braies che entrerà in vigore a partire da questo venerdì.

 

L'accesso al lago sarà possibile in bicicletta o a piedi e sono aumentate anche le possibilità di noleggio. "Per il traffico privato invece dal 10 luglio al 10 settembre la circolazione sarà consentita fino al riempimento dei parcheggi, e poi solo dalle 15 in poi" ha detto l'assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider.

Da venerdì 10 luglio, gli autobus della linea 439 e della linea 442 porteranno i visitatori al lago di Braies. Quest'anno però è necessaria una prenotazione online con pagamento online tramite un nuovo portale di Comune e IDM. Non appena i posti saranno al completo, non sarà più consentito accedere al lago con il bus.

 

L'obiettivo è quello di rendere il lago di Braies e il Patrimonio mondiale Unesco delle Dolomiti di Braies accessibili in maniera sostenibile, limitando il numero quotidiano di accessi. Questo è il messaggio congiunto dell'assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, dell'assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer, titolare della delega al patrimonio Unesco, del sindaco di Braies Friedrich Mittermair e del presidente di IDM Hansi Pichler, che ha recentemente presentato le idee guida e le azioni per quest'area.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 agosto - 19:25

Il racconto shock di uno dei giovani aggrediti a Tenna: “È avvenuto tutto molto in fretta, non abbiamo nemmeno fatto in tempo a renderci conto di cosa stesse succedendo. Ci sono saltati addosso in tre con inaudita violenza, ora ho paura”

13 agosto - 16:35

Anche in Alto Adige monta la bufera attorno alla vicenda del bonus destinato alle partite Iva in difficoltà ma richiesto anche da politici di alto profilo e ben remunerati. Nell'occhio del ciclone sono finiti Helmut Tauber e Gert Lanz (Svp), oltre a Paul Köllensperger del Team K

13 agosto - 18:39

Il totale complessivo sale quindi a 5.622 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Scendono a 2 i pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale ma 1 persona è in rianimazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato