Contenuto sponsorizzato

Luca e l'amico Feel, la storia del giovane trentino e del suo cane che assieme viaggiano per il mondo

Luca Pisetta ha 26 anni e da circa tre ha iniziato a viaggiare per il mondo. Con lui il suo fedele amico a quattro zampe. Dopo essere stato in Thailandia, Australia, Senegal e tanti altri luoghi, ora sta tornando dalla Grecia ma già martedì partirà per l'India

Di G.Fin - 25 ottobre 2018 - 15:32

TRENTO. Ha scelto di partire per girare e conoscere il mondo assieme al suo fedele amico a quattro zampe: il cane Feel. Luca Pisetta ha 26 anni e abita a Ischia, vicino al lago di Caldonazzo.

 

Circa tre anni fa ha deciso di iniziare a realizzare il suo sogno, quello di girare il mondo, scoprire culture diverse e conoscere persone nuove. Il tutto in semplicità, con uno zaino in spalla, una tenda e l'immancabile Feel, un cane di cinque anni incrocio tra il Pastore del Lagorai e un Pastore Belga.

 

Il primo viaggio in assoluto è stato in Thailandia a 23 anni, poi in Vietnam, Senegal, Australia, e in tantissime zone d'Europa assieme alla compagnia di Feel.

 

“Mi piace tantissimo visitare posti nuovi – ci racconta Luca mentre si trova in Croazia e sta facendo ritorno in Italia – e lo posso fare perché fortunatamente il mio lavoro me lo consente. Ogni volta che parto con me c'è anche Feel, è un cane buono, curioso e stiamo sempre assieme”.

Luca ci racconta la sua passione al telefono mentre sta rientrando dal viaggio iniziato il sette ottobre e che lo ha portato al confine della Slovenia, poi in Croazia, Montenegro, Albania, Macedonia e in Grecia.

 

Un viaggio fatto da solo, questa volta con la macchina, percorrendo però sempre strade secondarie e visitando luoghi nascosti e poco frequentanti. Al suo fianco, in ogni momento, Feel. “Preferisco – ci racconta – fare strade sterrate o comunque secondarie perché mi piace la natura e per vivere al meglio i luoghi che attraverso”.

 

Nessuna autostrada, quindi, con una prima notte, in Croazia, dormendo sotto il cielo stellato. Ventiquattro ore dopo con la tenda sopra una scogliera sul mare.

Non sono mancati gli incontri, spesso molto particolati e indimenticabili. “Il quarto giorno che ero in viaggio, alle 7.30 mi hanno svegliato – racconta Luca – 3 pastori che avevano una piccola casa con capre e api nel bosco. Mi hanno invitato a bere un caffè e assieme mi hanno offerto del miele e anche una 'rakia' una grappa locale che berla alle 7 di mattina appena svegli non è semplice”.

 

Poche ore dopo, raggiunto il confine albanese, in un piccolo laghetto, Luca si è dato da fare per raccogliere della plastica e aiutare dei pescatori a mettere una barca in acqua. Qualche corsa con Feel e poi via di nuovo per le strade dell'Albania.

 

Un viaggio che ha riservato tantissime sorprese, dalle passeggiate notturne, ai balli tipici improvvisati al ritrovarsi in feste di addio al celibato di sconosciuti. Molti momenti di cui Luca tiene memoria sui social pubblicando foto e resoconti. Proprio su uno di questi social, Instagram, in quest'ultimo viaggio è stato contattato da un ragazzo macedone, di nome Milosh. “ Mi ha contattato dicendomi – spiega il giovane – che se fossi andato a prenderlo in Macedonia, avremmo potuto condividere qualche giornata di viaggio”. E così ha fatto, andando fino a Sopje dove ha conosciuto Milosh e la sua famiglia e da dove hanno deciso, sempre assieme a Feel, di partire verso Istanbul il giorno dopo. Arrivati nella grande città, l'immancabile giro con il fedele amico a quattro zampe Feel e in serata, grazie al Couch surfing si riesce a dormire a casa di alcuni ragazzi.

 

Si prosegue poi fino in Bulgaria e poi si torna nuovamente in Macedonia dove Luca saluta il suo nuovo amico di viaggio. Infine si riparte per la strada verso casa con gli immancabili tramonti e le strade sterrate, le spiagge talmente piccole da accogliere appena la tenda e il fuoco per cucinare all'aperto.

Ogni viaggio è un mondo di scoperte nuove che non finiscono mai. Si cammina fino a rompere le scarpe per vedere il più possibile di una nuova cultura, assaporandone ogni aspetto.  Ora Luca e Fell sono tornati per un weekend in Trentino ma già martedì prossimo sono pronti a ripartire. Zaino in spalla, questa volta la meta è l'India.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:29

Mentre il presidente della Regione Kompatscher lavora per portare la concessione dell'autostrada nelle mani solo degli enti pubblici, da parte della giunta provinciale trentina la sensazione è che si stia remando in direzione contraria. L'ex presidente Ugo Rossi: "Fugatti ostacola la comunanza di visione tra le province. Vuole fare gli interessi dei veneti. Così rischiamo di andare alla gara"

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

27 settembre - 18:30

Dopo il mancato apparentamento il sindaco uscente Betta chiede il sostegno degli ambientalisti: “Su molti punti siamo vicini, Parisi potrebbe essere la garante di un accordo programmatico, mi sento di tendere la mano alla coalizione ambientalista e sono pronto ad accogliere alcuni esponenti all’interno della Giunta”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato