Contenuto sponsorizzato

Luisa Zappini, la Procura chiude l'indagine

La difesa avrà ora 20 giorni per presentare delle memorie oppure per chiedere che l'ex dirigente venga interrogata

Pubblicato il - 03 maggio 2018 - 16:45

TRENTO. La Procura di Trento ha chiuso l'indagine nei confronti dell'ex dirigente della Centrale unica d'emergenza Luisa Zappini. Il quadro accusatorio che si delinea è quello che già era stato indicato all'interno dell'ordinanza di custodia cautelare con la quale era stata colpita Zappini e successivamente revocata lo scorso 20 aprile.

 

I capi d'imputazione riguardano 28 casi di truffa legati all'abuso dei permessi di cura previsti dalla legge 104 e in 22 episodi, invece, di presunto peculato. Chiusa l'indagine ora la difesa dell'ex dirigente ha 20 giorni per presentare delle memorie o per chiedere che Luisa Zappini venga interrogata.

 

All'interno dell'impianto accusatorio ci sono le assenze 'improprie' effettuate utilizzando la legge provinciale 104 che permette l'assistenza di familiari malati e che la Zappini avrebbe usato per alcuni viaggi a New York, Maldive e Parigi. All'ex dirigente è poi contestato l'uso indebito dell'automobile di servizio, configurando il reato di peculato. Avrebbe usato il mezzo per viaggi personali spostandosi a Rabbi, Verona, Brescia, Riva del Garda.

 

L'orientamento della difesa è quello di smontare una a una le accuse.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 18:37

Al terzo posto Marcello Carli, deludente per l'impegno profuso in campagna elettorale ma fermatosi di poco sopra il 5%. Un dato, comunque che doppia il Movimento 5 Stelle di Carmen Martini, intorno al 2,5% (cinque anni fa l'M5S aveva ottenuto l'8%) e anche Onda Civica di Filippo Degasperi che supera di poco gli ex colleghi di partito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato