Contenuto sponsorizzato

Marco, 16 anni, è scomparso da Riva ieri. La richiesta di aiuto su Facebook degli amici: "Se qualcuno l'avesse visto chiami la polizia"

Al lavoro per le ricerche i vigili del fuoco, il soccorso alpino e le forze dell'ordine           (QUI L'AGGIORNAMENTO)

Pubblicato il - 17 febbraio 2018 - 09:05

RIVA DEL GARDA. Ha 16 anni Marco, lo studente che da ieri pomeriggio è scomparso a Riva del Garda dove frequentava il liceo classico A.Maffei. Terminate le lezioni, nel weekend, tornava a casa a Tione.

 

Ieri si sarebbe dovuto incontrare con la madre per tornare a casa ma all'appuntamento non si è più presentato. Non si è fatto vedere nemmeno alla palestra che era solito frequentare.

 

Ieri pomeriggio è stata fatta la denuncia di scomparsa presso la polizia di Riva del Garda. Immediatamente sono iniziate le ricerche che vedono impegnati i vigili del fuoco di Riva del Garda, il soccorso alpino e le forze dell'ordine.

 

Intanto su Facebook i compagni di scuola di Marco e diversi genitori hanno lanciato una richiesta di aiuto. “Marco Boni è scomparso ieri da Riva del Garda. Se qualcuno l'avesse visto chiami la polizia”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 aprile - 19:34

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Tra i decessi legati a Covid-19 anche Raffaele Zancanella, scario e ex presidente della Magnifica comunità, e il 28enne Lucjan Elezi. I contagi sono 2.671 in provincia

01 aprile - 20:40

Come anticipato dal ministro Roberto Speranza in Senato le restrizioni proseguono. Il premier: "Ci rendiamo conto che chiediamo uno sforzo e un sacrificio ma non siamo nelle condizioni di poter fare diversamente"

01 aprile - 18:04

Di fronte alle scorribande dell'orso più ricercato d'Italia, protagonista questo mese di danni ad arnie e malghe, dal mondo animalista arrivano gli inviti a non allarmarsi. La Lav Trentino: "Non c'è da allarmarsi, è un animale che sta lontano dalle persone. Bisogna fare investimenti per aumentare la prevenzione, che, come dimostrato in altri luoghi, funziona"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato