Contenuto sponsorizzato

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Trento: distrutta una filiera del falso. Sequestri e perquisizioni in tutta Italia

Sono state denunciate 36 persone ed è stata data esecuzione a undici ordinanze di custodia cautelare. Questa mattina al Comando della Guardia di Finanza di Trento saranno illustrati i dettagli dell'operazione

Pubblicato il - 22 novembre 2018 - 07:54

TRENTO. Maxi operazione contro la contraffazione da parte della Guardia di Finanza di Trento che ha portato alla denuncia di ben 36 persone.

 

L'operazione ha portato anche, su delega della Procura di Rovereto, all'esecuzione di undici ordinanze di custodia cautelare , sei in carcere e cinque ai domiciliari.

 

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno portato avanti in tutto il territorio nazionale decine di perquisizioni di locali e sequestri, impiegando oltre cento militari delle Fiamme Gialle in tutta Italia.

 

L’operazione a contrasto della contraffazione dei marchi a tutela del “Made in Italy” denominata “AGORÀ”, eseguita dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia

di Finanza di Trento, è stata condotta in collaborazione con i Comandi del Corpo di altre venti province d’Italia.

 

I dettaglia dell'operazione saranno illustrati alla stampa questa mattina presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 11:37

Sono 21 i primi cittadini che possono già festeggiare l'elezione, mentre il successivo spoglio a partire da martedì 22 settembre va a comporre il nuovo consiglio comunale. In totale sono 56 i territori che presentano un solo candidato sindaco

21 settembre - 13:27

Seguendo le indicazioni dell’Azienda sanitaria, solo alcuni studenti della classe coinvolta sono stati messi in quarantena, mentre gli altri proseguiranno le lezioni in presenza già dai prossimi giorni. Alle Pascoli di Bolzano (come alla Max Valier) invece è saltata la classe in attesa delle veirfiche

21 settembre - 13:08

La denuncia è stata fatta ieri sera e fino ad ora non si hanno più notizie del 20enne residente a Belluno. Ieri mattina ha lasciato casa lasciando un biglietto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato