Contenuto sponsorizzato

Molestava le donne ferme in attesa e danneggiava la struttura, non potrà più entrare per un anno in stazione

L'uomo è un italiano di 48 anni con precedenti penali. Nei suoi confronti la polizia locale di Pergine Valsugana aveva già adottato 4 diversi ordini di allontanamento

Pubblicato il - 16 agosto 2018 - 18:34

PERGINE. Aveva manifestato comportamenti antisociali il più delle volte sfociati in episodi di molestie e insulti a delle donne.

 

Nei giorni scorsi la divisione polizia anticrimine della questura, ha notificato il provvedimento del divieto di accesso ai centri urbani (il Dacur) a un cittadino italiano, di 48 anni, S.F.D., con precedenti penali, nei confronti del quale la polizia locale di Pergine Valsugana aveva adottato 4 diversi ordini di allontanamento ai sensi delle normative che riguardano la promozione e l'attuazione di un sistema unitario e integrato di sicurezza per il benessere delle comunità territoriali.

 

Proprio in forza di queste normative all'uomo è stato vietato l'accesso all'area interna all’infrastruttura ferroviaria e di trasporto pubblico e delle relative pertinenze della stazione intermodale di Pergine Valsugana per la durata di un anno. L’uomo infatti in più circostanze aveva manifestato comportamenti antisociali sfociati in numerosi episodi di molestie ai danni di cittadini, in prevalenza donne, nonché di danneggiamento alla struttura della stazione intermodale di Pergine Valsugana.

 

Era quello il suo luogo d'azione e anche i precedenti provvedimenti avevano riguardato episodi della stessa natura. A questo punto con il Dacur l'uomo non potrà più avvicinarsi a quei luoghi e qualora lo faccia le forze dell'ordine saranno autorizzate a intervenire a prescindere.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato