Contenuto sponsorizzato

Multa da 8 mila euro per un 20enne senza patente che non si è fermato all'alt della Polizia. Nella fuga aveva fatto l'autoscontro

All'inizio di marzo aveva speronato le auto per farsi strada nel tentativo di fuggire dall'inseguimento della polizia. Nei guai anche la ditta di noleggio per incauto affidamento della Panda 4x4

Pubblicato il - 20 marzo 2018 - 09:22

TRENTO. Un ventenne alla guida di una Panda 4x4, all'inizio di marzo, aveva seminato il panico lungo la strada provinciale 232 tra Moena e Cavalese. All'Alt della Polizia aveva deciso di tirare dritto, sapendo di non essere in possesso della patente, che mai aveva conseguito. 

 

La pattuglia iniziava l'inseguimento ma il giovane non si dava per vinto. La fuga era il suo unico obiettivo e per farsi strada è arrivato a 'spingere' le macchine in colonna, sbattendo con il muso della Panda contro le carrozzerie delle altre auto.

 

Anche la fiancata della Bmw della Polizia si è ritrovata la fiancata ammaccata, colpita quando ha cercato di affiancarsi per portare il giovane alla ragione. Alla fine della corsa la Panda sarà ritrovata a bordo strada, abbandonata, nella zona di Cavalese, ma per gli agenti è stato facile risalire all'autore della fuga

 

Il veicolo era di proprietà di una ditta di noleggio, di un'amica del 'fuggitivo', e il nome del guidatore è presto uscito. Un 20 enne di Trento che quel giorno, pur senza patente, voleva recarsi sulle Dolomiti per sciare. Identificato, si trova ora un conto salato da saldare

 

Il conto l'ha fatto il distaccamento della Polizia stradale di Predazzo: 8 mila euro per altrettante infrazioni. Soltanto 5 mila euro sono per la guida senza patente e gli altri, per arrivare agli 8 mila euro, sono le contestazioni di aver causato un incidente, di aver sorpassato dove non era permesso, è andato contromano, ha superato i limiti di velocità, non ha dato le precedenze, ha tenuto una guida pericolosa.

 

Se pagherà subito potrà cavarsela con 5 mila euro, ma se aspetterà troppo il conto potrebbe aumentare di molto. Oltre alle sanzioni dovrà affrontare anche la parte penale, e il risarcimento dei danni della automobili speronate. Una parte di responsabilità, però, ce l'ha anche la ditta di noleggio: l'impiegato che ha messo le chiavi in mano al 20enne senza patente dovrà rispondere dell'incauto affidamento della Panda 4x4.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 luglio - 11:53

Le dichiarazioni pubbliche di Fugatti dove ripete di sapere che la norma potrebbe essere incostituzionale (lo è certamente perché sulla questione ha competenza lo Stato) associate al danno, evidente, che si verrà a creare per catene e centri commerciali potrebbe portare i supermercati, poi, a chiedere dei grossi risarcimenti alla Pat. Intanto nel disegno leghista le più penalizzate saranno le città (quelle dove elettoralmente trovano meno spazio). Stanchina: ''Pura strategia di basso livello per affossare Trento. E' un ritorno a 30 anni fa''

02 luglio - 06:01

Non è l'unica iniziativa della Sat che si affida anche alla citizen science per coinvolgere amanti della montagna, simpatizzanti e satini. La richiesta è quella di inviare immagini e segnalazioni di arrossamento nivale. Il presidente del comitato glaciologico della Sat: "Tutti insieme si può contribuire allo studio della salvaguardia dei ghiacciai: la loro tutela è vitale per la montagna"

02 luglio - 11:41

In Senato la maggioranza del Governo Conte è appesa a un filo, così l’Svp passa all’incasso e in cambio della fiducia chiede lo sblocco delle concessioni sul’A22, deroghe sugli orari di apertura dei negozi ma soprattutto maggiore libertà d’azione nella gestione di lupi e orsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato