Contenuto sponsorizzato

Muore affogato nel lago di Lavarone, era scomparso davanti agli occhi di figli e moglie

E' successo poco prima delle 13.30 nel lago che si trova sull'altopiano a circa 1.079 metri d'altitudine. Ricerche rese complicate da un violento acquazzone, poi diventato grandine, che si è abbattuto in località

Pubblicato il - 20 agosto 2018 - 20:04

LAVARONE. Si è conclusa nel modo più tragico la ricerca dell'uomo scomparso nel lago di Lavarone. Poco minuti fa i sommozzatori sono riusciti a individuare e riportare a riva il corpo senza vita del cinquantenne. 

 

E' successo poco prima delle 13.30 nel lago che si trova sull'altopiano a circa 1.079 metri d'altitudine.

 

Un piccolo lago che raggiunge massimo i 17 metri di profondità, ma che rimane piuttosto freddo, anche nelle ore centrali del giorno. A causare l'affogamento potrebbe essere stato un malore.

 

L'uomo stava attraversando il lago in direzione in direzione nord-est verso il lido Bertoldi, quando all'improvviso è scomparso alla vista dei figli e della moglie che si trovavano a riva.

 

Il cinquantenne non è riemerso e sono stati i famigliari a lanciare immediatamente l'allarme.

 

Sul posto si sono subito portati i soccorsi, ambulanzaelicottero e i vigili del fuoco di Lavarone, mentre i sommozzatori si sono verricellati e calati nel lago per avviare le ricerche e scandagliare i fondali alla ricerca dell'uomo.

 

Un'operazione resa ancor più complicata per un fortissimo acquazzone, poi diventata grandine, che si è abbattuto sull'altipiano. 

 

Tante le persone che hanno seguito con apprensione gli eventi, ma purtroppo per l'uomo non c'è stato nulla da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
24 febbraio - 20:01

E' situata all’ospedale riabilitativo “Villa Rosa” di Pergine Valsugana e dispone di 14 posti letto, 1 palestra, 2 piscine, 1 laboratorio di analisi del movimento, 1 centro di valutazione domotica e addestramento ausili e 1 sezione dedicata alla riabilitazione robotica. Ecco in cosa consiste il centro e di cosa si occuperà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato