Contenuto sponsorizzato

Muore affogato nel lago di Lavarone, era scomparso davanti agli occhi di figli e moglie

E' successo poco prima delle 13.30 nel lago che si trova sull'altopiano a circa 1.079 metri d'altitudine. Ricerche rese complicate da un violento acquazzone, poi diventato grandine, che si è abbattuto in località

Pubblicato il - 20 August 2018 - 20:04

LAVARONE. Si è conclusa nel modo più tragico la ricerca dell'uomo scomparso nel lago di Lavarone. Poco minuti fa i sommozzatori sono riusciti a individuare e riportare a riva il corpo senza vita del cinquantenne. 

 

E' successo poco prima delle 13.30 nel lago che si trova sull'altopiano a circa 1.079 metri d'altitudine.

 

Un piccolo lago che raggiunge massimo i 17 metri di profondità, ma che rimane piuttosto freddo, anche nelle ore centrali del giorno. A causare l'affogamento potrebbe essere stato un malore.

 

L'uomo stava attraversando il lago in direzione in direzione nord-est verso il lido Bertoldi, quando all'improvviso è scomparso alla vista dei figli e della moglie che si trovavano a riva.

 

Il cinquantenne non è riemerso e sono stati i famigliari a lanciare immediatamente l'allarme.

 

Sul posto si sono subito portati i soccorsi, ambulanzaelicottero e i vigili del fuoco di Lavarone, mentre i sommozzatori si sono verricellati e calati nel lago per avviare le ricerche e scandagliare i fondali alla ricerca dell'uomo.

 

Un'operazione resa ancor più complicata per un fortissimo acquazzone, poi diventata grandine, che si è abbattuto sull'altipiano. 

 

Tante le persone che hanno seguito con apprensione gli eventi, ma purtroppo per l'uomo non c'è stato nulla da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 March - 11:48

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.532 tamponi molecolari e registrati 107 nuovi casi. Si aggiungono 111 test antigenici positivi

06 March - 11:11

I blocchi E - F dello studentato sono stati chiusi, l'Ufficio Mediazione dell'Opera Universitaria: ''Vi preghiamo di non uscire dalla vostra stanza per alcun motivo''. Sono in corso le verifiche sull'origine del contagio che potrebbe essere partito da una festa, il direttore Fontana: ''Se  fosse confermata la festa non autorizzata siamo pronti a sanzionare e anche ad arrivare alle espulsioni''

06 March - 10:43

Cambiano le regole della zona arancione trentina, via libera agli spostamenti fino a 30 chilometri anche per i Comuni che non superano i 6.000 abitanti. La Pat: Poco rilevante un eventuale impatto negativo sul fronte epidemiologico, a fronte di un notevole miglioramento della vivibilità”. Ecco per quali amministrazioni vale la nuova ordinanza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato