Contenuto sponsorizzato

Nascondeva la droga nel cuscino della macchina, arrestata una 44enne di Riva

La 44enne è stata fermata lungo la direttrice Riva del Garda-Brescia. In macchina aveva 206 grammi di hashish e 53 grammi di cocaina. La donna agli arresti domiciliari

Pubblicato il - 13 luglio 2018 - 11:23

TRENTO. Aveva nascosto nel cuscino appoggiato sul sedile della conducente un panetto di hashish e un involucro in cellophane contente della cocaina, nei guai Annalisa Resta, arrestata dalla polizia per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

 

E' successo nel sera di mercoledì scorso nel corso di alcune operazioni di controllo lungo la direttrice Riva del Garda-Brescia, canale utilizzato per l'acquisto di sostanze stupefacenti. 

 

La volante della polizia ha fermato la 44enne in via Cis per controllare la Ford Focus di colore nero targata EL871EZ, alla guida Annalisa Resta, già nota alle forze dell'ordine per le sue conoscenze che gravitano nel mondo degli stupefacenti.

 

Qui, durante i controlli, sono stati trovati un panetto di hashish e la cocaina. La donna è stata così accompagnata in caserma per accertamenti, mentre la polizia scientifica ha avviato le analisi dei 206 grammi di hashish e 53 grammi di cocaina.

 

Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate, così come 210 euro e due telefoni cellulari. Annalisi Resta è stata messa agli arresti domiciliari alla propria abitazione. Nel giorno di giovedì il Tribunale di Rovereto, il Gip-Gup Riccardo Dies ha convalidato l'arresto e la custodia domiciliare per la 44enne di Riva del Garda. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato