Contenuto sponsorizzato

'Ndrangheta, arrestato al Brennero il latitante Paolo Cara. Legato al narcotraffico era latitante da due mesi

Cara è ritenuto legato alla cosca dei Pelle "Vanchetti" di San Luca. Era scappato in Germania per fuggire esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare

Di gf - 06 maggio 2018 - 17:38

BRENNERO. E' stato arrestato alla frontiera del Brennero Paolo Cara, 29 anni, di San Luca, sfuggito alla cattura lo scorso febbraio nell'operazione della Dda di Catanzaro "Passo di salto", con cui è stata fatta luce su un ingente traffico di droga in Calabria.

 

L'uomo è un elemento legato per vincoli di parentela alla potente cosca dei Pelle “Vanchelli” di San Luca e da circa due mesi era fuggito in Germania rendendosi irreperibile in occasione dell’esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

 

Cara è stato riconosciuto quale elemento di un’associazione, composta complessivamente da circa 50 persone, che approvvigionava di grossi quantitativi di sostanze stupefacenti la città di Catanzaro ed i centri del litorale ionico catanzarese.

 

Paolo Cara era stato localizzato in Baviera, nella città di Augusta. Gli investigatori avevano chiesto e ottenuto un mandato di arresto europeo. Il latitante, ha quindi ritenuto non più sicuro il proprio nascondiglio e ha deciso di fare rientro in Italia, facendosi aiutare dal fratello. Appena oltrepassata la frontiera del Brennero l’autovettura sulla quale viaggiava è stata intercettata dai militari dell’Arma, che lo hanno catturato ed assicurato alla giustizia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

22 novembre - 12:48
L'incidente è successo poco dopo le 9, quando Paternoster è stata investita da un veicolo. Secondo le prime informazioni, la ciclista stava pedalando in rotatoria e quindi è arrivata un'auto da via Fornace. Sul posto ambulanza e polizia locale Alto Garda e Ledro
22 novembre - 12:11

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Borgo Valsugana e i permanenti. Fortunatamente non ci sono stati feriti, problemi al traffico 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato