Contenuto sponsorizzato

Nipote ruba alla zia 20 mila euro di gioielli. Denunciato assieme all'amico

La donna aveva sporto una denuncia nella quale si faceva riferimento ad una serie di furti avvenuti in un lasso temporale di un anno. I carabinieri hanno denunciato i due minori 

Pubblicato il - 19 gennaio 2018 - 11:09

PERGINE. Rubano in una abitazione 20 mila euro di gioielli ma a seguito delle indagini i carabinieri di Borgo Valsugana sono riusciti a rintracciare i colpevoli.

 

Vittima è una donna residente a Pergine Valsugana mentre il colpevole è il nipote che assieme ad un amico avrebbe organizzato una serie di furti in casa della zia.

 

L’indagine, condotta dai carabinieri dell’aliquota operativa di Borgo, è scaturita dalla denuncia sporta dalla donna nella quale si faceva riferimento ad una serie di furti avvenuti in un lasso temporale di un anno, sempre al rientro di un periodo di ferie e sempre con una scomparsa sistematica di alcuni gioielli, custoditi nella sua cassaforte.

 

I carabinieri quindi, nell’effettuare un sopralluogo, non hanno rilevato alcun segno di effrazione, ne su porte e finestre, ne sulla cassaforte. Le indagini, hanno permesso di ricostruire che la donna custodiva, all’interno della sua abitazione, occultata, una chiave della cassaforte ma l’ubicazione, era conosciuta dai propri familiari.

 

I sospetti quindi si sono concentrati sui parenti più prossimi, soprattutto su un nipote che, ascoltato in merito, ha tentato di negare ma poi ha ammesso di essere l’autore dei furti, insieme ad un suo amico. I gioielli rubati, per un valore di circa 20 mila euro, non sono stati ancora recuperati. I giovani, dopo le formalità di rito, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 16:21

L'ok arriva dopo l'esame in camera di consiglio dei due ricorsi del presidente del consiglio contro Trentino e Alto Adige. La Consulta ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale. Rossi: "E adesso vengano elaborati i piani di gestione come abbiamo chiesto a inizio anno, anche se Zanotelli dice che non servono"

16 luglio - 14:17

Una fototrappola è scattata questa mattina e alle 9.29 ha immortalato l'orso tra i boschi della Marzola. E' già presente il personale forestale, attivato immediatamente dopo l'evento per assicurare monitoraggio, presidio territoriale e informazione

16 luglio - 10:47

Sono già 40 i casi di femminicidio avvenuti nei primi sei mesi dell’anno, un numero che non accenna a calare e perfettamente in linea con gli anni scorsi, dopo l’ennesimo caso interviene anche la senatrice trentina Conzatti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato