Contenuto sponsorizzato

Nipote ruba alla zia 20 mila euro di gioielli. Denunciato assieme all'amico

La donna aveva sporto una denuncia nella quale si faceva riferimento ad una serie di furti avvenuti in un lasso temporale di un anno. I carabinieri hanno denunciato i due minori 

Pubblicato il - 19 gennaio 2018 - 11:09

PERGINE. Rubano in una abitazione 20 mila euro di gioielli ma a seguito delle indagini i carabinieri di Borgo Valsugana sono riusciti a rintracciare i colpevoli.

 

Vittima è una donna residente a Pergine Valsugana mentre il colpevole è il nipote che assieme ad un amico avrebbe organizzato una serie di furti in casa della zia.

 

L’indagine, condotta dai carabinieri dell’aliquota operativa di Borgo, è scaturita dalla denuncia sporta dalla donna nella quale si faceva riferimento ad una serie di furti avvenuti in un lasso temporale di un anno, sempre al rientro di un periodo di ferie e sempre con una scomparsa sistematica di alcuni gioielli, custoditi nella sua cassaforte.

 

I carabinieri quindi, nell’effettuare un sopralluogo, non hanno rilevato alcun segno di effrazione, ne su porte e finestre, ne sulla cassaforte. Le indagini, hanno permesso di ricostruire che la donna custodiva, all’interno della sua abitazione, occultata, una chiave della cassaforte ma l’ubicazione, era conosciuta dai propri familiari.

 

I sospetti quindi si sono concentrati sui parenti più prossimi, soprattutto su un nipote che, ascoltato in merito, ha tentato di negare ma poi ha ammesso di essere l’autore dei furti, insieme ad un suo amico. I gioielli rubati, per un valore di circa 20 mila euro, non sono stati ancora recuperati. I giovani, dopo le formalità di rito, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato