Contenuto sponsorizzato

Paura a Trento, sbanda e si cappotta in centro storico

E' successo verso le 15 poco prima del cimitero. Una persona, forse a causa del fondo stradale reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo del mezzo per ribaltarsi

Pubblicato il - 02 settembre 2018 - 15:51

TRENTO. Incidente intorno alle 15 in pieno centro storico. Un'auto si è cappottata in via Giusti, poco prima del cimitero di Trento.

 

Il conducente della vettura stava percorrendo via Giusti in direzione via Rosmini, quando, forse anche a causa del fondo stradale reso viscido della pioggia, ha sbandato.

 

A quel punto la persona alla guida dell'auto ha perso il controllo del mezzo per andare a sbattere contro le protezioni a lato del marciapiede.

 

Il muretto del marciapiede che ha inoltre fatto leva e la macchina si è cappottata, intrappolando la persona all'interno.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e automedica, i vigili del fuoco permanente e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Dopo aver messo in sicurezza l'area, i pompieri sono intervenuti per rimettere l'auto sulla carreggiata e poi procedere con la rimozione.

 

Qualche botta e tanta paura, ma per fortuna nessuna grave conseguenza, il personale medico ha prestato le cure alla persona ferita sul posto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 16:57

Il video lanciato da Visit Valsugana con tanto di logo ufficiale ''Trentino'' è al limite dell'offensivo e potrebbe apparire a più di un potenziale turista come discriminatorio. Invece che raccontare le bellezze della propria terra si preferisce usarle per dei paragoni in negativo che non rendono giustizia a quanto tutti (lombardi compresi) possono trovare in Valsugana 

31 maggio - 15:36
Resta stabile il numero dei ricoveri, 16 pazienti nelle strutture ospedaliere del sistema trentino e 3 persone in terapia intensiva a Rovereto. I tamponi analizzati sono stati 1.910 (1.537 letti da Apss e 373 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,05% di test positivi
31 maggio - 11:31

Alla manifestazione hanno partecipato oltre 200 persone per chiedere la fine delle restrizioni, imposte per contenere il diffondersi del coronavirus, e per protestare contro l’obbligo dei vaccini. Ma tra slogan e complottismo saltano tutte le regole anti-contagio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato