Contenuto sponsorizzato

Paura a Trento, sbanda e si cappotta in centro storico

E' successo verso le 15 poco prima del cimitero. Una persona, forse a causa del fondo stradale reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo del mezzo per ribaltarsi

Pubblicato il - 02 settembre 2018 - 15:51

TRENTO. Incidente intorno alle 15 in pieno centro storico. Un'auto si è cappottata in via Giusti, poco prima del cimitero di Trento.

 

Il conducente della vettura stava percorrendo via Giusti in direzione via Rosmini, quando, forse anche a causa del fondo stradale reso viscido della pioggia, ha sbandato.

 

A quel punto la persona alla guida dell'auto ha perso il controllo del mezzo per andare a sbattere contro le protezioni a lato del marciapiede.

 

Il muretto del marciapiede che ha inoltre fatto leva e la macchina si è cappottata, intrappolando la persona all'interno.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e automedica, i vigili del fuoco permanente e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Dopo aver messo in sicurezza l'area, i pompieri sono intervenuti per rimettere l'auto sulla carreggiata e poi procedere con la rimozione.

 

Qualche botta e tanta paura, ma per fortuna nessuna grave conseguenza, il personale medico ha prestato le cure alla persona ferita sul posto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 11:23

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 547 positivi in un solo giorno, il rapporto contagi/tamponi schizza al 17,65%. Quasi 8.300 persone in isolamento. Purtroppo si contano anche 4 vittime legate al coronavirus

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

30 ottobre - 20:31

In Italia ci sono 11 Regioni classificate a rischio elevato, mentre Calabria, Lombardia, Piemonte e la provincia di Bolzano sono già entrate nello “scenario 4”, il peggiore. L’esperto del Ministero: “La percentuale dei positivi sui tamponi effettuati supera il 10% e non è un buon indicatore”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato