Contenuto sponsorizzato

Paura in una struttura protetta, 60enne minaccia con l'accetta gli agenti della polizia locale

L'uomo di 60 anni gli era stata sospesa l'accoglienza per il mancato rispetto delle regole. Sabato è tornato nella struttura per prendere alcuni suoi oggetti personali e alcuni documenti

Pubblicato il - 23 ottobre 2018 - 08:39

MEZZOCORONA. Paura a Mezzocorona in una struttura protetta dove un uomo di 60 anni gli era stata sospesa l'accoglienza per il mancato rispetto delle regole. Sabato l'uomo è tornato nella struttura per prendere alcuni suoi oggetti personali e alcuni documenti. Ha suonato il campanello ma non gli è stato aperto. Sul posto, in quel momento, non era presente nessuno.

 

Ecco allora che il 60enne, in preda alla rabbia, ha deciso di scendere in cantina per munirsi di accetta ed entrare in casa utilizzando questo strumento. Un ospite, arrivato sul posto, si è accorto di quello che stava accadendo e vedendo l'uomo con l'accetta ha dato immediatamente l'allarme.

 

Sul posto si sono portati gli agenti della polizia locale Rotaliana – Königsberg. Il 60enne, sempre in preda alla rabbia, si sarebbe scagliato anche contro gli agenti che però dopo un po' sono riusciti a calmarlo.

 

Sul posto si sono poi portati i carabinieri e l'uomo è stato arrestato. Ieri mattina si è svolto il processo per direttissima e l'udienza si è concluso con un patteggiamento a sei mesi. L'uomo ha l'obbligo di dimora.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.10 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:40

Dura condanna da parte del vice presidente dell'associazione Rinascita Torre Vanga, Paolo Frizzi; "Atteggiamento da stigmatizzare, si facciano rispettare le regole di Polizia urbana"

18 novembre - 05:01

Il registro elettronico ha cambiato completamente il rapporto tra insegnanti e famiglie che oggi sono bombardate di notifiche e messaggi che descrivono giorno per giorno l'attività dei loro figli. Un Grande Fratello in salsa scolastica che trasforma la nostra società

17 novembre - 20:01

"Hanno remato contro facendoci perdere voti". Il governatore, all'incontro azzurro con Maria Stella Gelmini, auspica una candidatura di coalizione per le elezioni suppletive dei collegi di Trento e Valsugana: "Ma non dipende da noi". Decide Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato