Contenuto sponsorizzato

Paura sulla strada per la Fricca, un masso si stacca dalla parete e un'auto lo centra trascinandolo per 30 metri

E' successo ieri sera attorno alle 21.30. Una ragazza è stata trasportata in pronto soccorso. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Villazzano, il servizio strade della Provincia e il geologo per verificare la stabilità delle rocce soprastanti

Foto: ildolomiti.it
Di gf - 03 agosto 2018 - 08:35

TRENTO. Paura ieri sera sulla strada statale 349 della Fricca dove un'auto è andata a scontrarsi con un masso di grandi dimensioni caduto sulla strada.


Il mezzo, con padre alla guida e figlia seduta nel posto del passeggero, stava andando in direzione Vigolo Vattaro e in prossimità di una curva, a poca distanza del ristorante La Roccia, sulla strada era presente un masso di grandi dimensioni caduto dalla parete rocciosa che si trova ai lati della strada.


L'auto lo ha colpito in pieno trascinandolo per circa 30 metri. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Villazzano, il servizio strade della Provincia e il geologo che verificherà ora la stabilità delle rocce soprastanti.


La ragazza è stata portata al Pronto soccorso per alcuni traumi mentre il padre è rimasto illeso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 12:56

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

01 marzo - 11:09

Kompatscher ha pubblicato alcuni insulti che gli sono stati recapitati via social, l’appello contro odio e fake news: “Informazioni fuorvianti possono portare a decisioni sbagliate e mettono a rischio la coesione e la fiducia che sarebbero necessarie ora per superare la crisi”

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato