Contenuto sponsorizzato

Picchia con una catena e prende a pugni i suoi due cani. Condannato un 45enne residente a Trento

L'uomo, originario dall'Ucraina ma residente a Trento, è stato visto più volte sollevare da terra con il guinzaglio i suoi due Dobermann fino ad impedire loro di respirare

Foto da internet
Pubblicato il - 23 ottobre 2018 - 09:24

TRENTO. Li prendeva a pugni in testa, li sollevava da terra con il guinzaglio quasi soffocandoli e li frustava con una catena. Questo il trattamento che un uomo, ucraino, residente a Trento, di 45 anni, riservava ai suoi due Dobermann. Una violenza tale che ha portato l'uomo a processo, nel quale ha patteggiato 8 mesi di reclusione.

 

Quello che stava accadendo era stato denunciato ai carabinieri dalla Lega nazionale per la difesa del cane di Trento. Le segnalazioni sui maltrattamenti riservati a questi due cani da questo proprietario erano state diverse.

 

Più volte i cittadini erano stati spettatori della violenza nei confronti dei due poveri animali. I due Dobermann venivano colpiti con il guinzaglio a catena, presi a calci e pugni talmente in modo violento che sono stati visti anche in difficoltà a rialzarsi in piedi.

 

I carabinieri, ricevuta la segnalazione, hanno avviato degli accertamenti che hanno confermato che l'autore dei brutali gesti era il proprietario 45enne. La conferma è arrivata anche grazie alle tante testimonianze raccolte.

 

L'uomo, come già detto, ha deciso di patteggiare 8 mesi di reclusione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato