Contenuto sponsorizzato

Picchia con una catena e prende a pugni i suoi due cani. Condannato un 45enne residente a Trento

L'uomo, originario dall'Ucraina ma residente a Trento, è stato visto più volte sollevare da terra con il guinzaglio i suoi due Dobermann fino ad impedire loro di respirare

Foto da internet
Pubblicato il - 23 ottobre 2018 - 09:24

TRENTO. Li prendeva a pugni in testa, li sollevava da terra con il guinzaglio quasi soffocandoli e li frustava con una catena. Questo il trattamento che un uomo, ucraino, residente a Trento, di 45 anni, riservava ai suoi due Dobermann. Una violenza tale che ha portato l'uomo a processo, nel quale ha patteggiato 8 mesi di reclusione.

 

Quello che stava accadendo era stato denunciato ai carabinieri dalla Lega nazionale per la difesa del cane di Trento. Le segnalazioni sui maltrattamenti riservati a questi due cani da questo proprietario erano state diverse.

 

Più volte i cittadini erano stati spettatori della violenza nei confronti dei due poveri animali. I due Dobermann venivano colpiti con il guinzaglio a catena, presi a calci e pugni talmente in modo violento che sono stati visti anche in difficoltà a rialzarsi in piedi.

 

I carabinieri, ricevuta la segnalazione, hanno avviato degli accertamenti che hanno confermato che l'autore dei brutali gesti era il proprietario 45enne. La conferma è arrivata anche grazie alle tante testimonianze raccolte.

 

L'uomo, come già detto, ha deciso di patteggiare 8 mesi di reclusione.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato