Contenuto sponsorizzato

Precipitano tra le Dolomiti, un illeso e un ferito grave trasportato in elicottero al Santa Chiara

E' successo nelle vicinanze del rifugio Pradidali a 2.278 metri di quota circa, lungo la "via Normale", un percorso molto delicato, che richiede anche una certa attitudine al vuoto senza corde. In azione il Soccorso alpino

Pubblicato il - 03 luglio 2018 - 13:08

SAN MARTINO DI CASTROZZA. Grave incidente intorno alle 11.30 tra le Dolomiti, quando due alpinisti sono precipitati in escursione lungo le Pale di San Martino.

 

E' successo nelle vicinanze del rifugio Pradidali a 2.278 metri di quota circa, lungo la "via Normale", un percorso molto delicato, che richiede anche una certa attitudine al vuoto senza corde, una via di arrampicata che sale a cima Wilma nell’alta Val Pradidali.

 

Durante l'escursione, gli alpinisti sono però stati colpiti da una scarica di sassi e sono precipitati per circa 30 metri.

 

Immediato l'allarme e il Soccorso alpino è entrato in azione per salvare le persone. 

 

Sul posto è intervenuto anche l'elicottero, che dopo un sorvolo dell'area è riuscito a individuare gli alpinisti e avviare le manovre di recupero.

 

Il bilancio è di una persona fortunatamente illesa, mentre l'altra ha riportato diversi traumi e ferite a causa della caduta.

 

Dopo essere stati stabilizzati, gli alpinisti sono stati verricellati a bordo dell'elicottero e trasportati all'ospedale Santa Chiara di Trento per approfondimenti e accertamenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato