Contenuto sponsorizzato

Rapina alla lavanderia Loner, una dipendente minacciata da due persone

E' successo in viale Verona a Trento ieri sera attorno alle 19. Sono state avviate le indagini da parte delle forze dell'ordine 

Pubblicato il - 05 dicembre 2018 - 15:34

TRENTO. Paura ieri sera alla lavanderia Loner in viale Verona dove attorno alle 19.30, in orario di chiusura, due persone sono entrate a volto scoperto per una rapina. In modo rapido uno di loro ha spinto la dipendente, che stava chiudendo la porta,  dietro al bancone per poi farsi consegnare i soldi

 

L'altro malvivente, invece, secondo il raccolto della donna minacciata, era rimasto a tenere aperta la porta e a controllare che non arrivasse nessuno. I due rapinatori, una volta preso i soldi, sono fuggiti.

 

A sparire, secondo i primi rilievi, sarebbe stato l'incasso di una giornata per circa 900 euro.

 

Le forze dell'ordine si sono portate subito sul posto e dopo aver raccolto la testimonianza della commessa hanno avviato le indagini. Al vaglio anche le immagini delle telecamere di sorveglianza.

 

"Quello che è successo - ha spiegato Marco Santini, titolare dell'attività e consigliere comunale - è grave e per fortuna la dipendente non è stata ferita. E' arrivato il momento per i cittadini di organizzarsi in gruppi per tenersi informati l'uno con l'altro su quello che succede della zona dove si abita o si ha la propria attività. In questo modo si riescono anche a fornire segnalazioni dettagliate e coordinate alle forze dell'ordine"

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato