Contenuto sponsorizzato

Riapre la Ponale il 23 marzo, in fase di completamento i lavori di messa in sicurezza

Sono stati eseguiti gli interventi di messa in sicurezza del sentiero: le vecchie barriere sono state svuotate e cambiate le reti e gli ancoraggi

Di gf - 13 febbraio 2018 - 19:59

RIVA DEL GARDA. Gli ultimi interventi si completeranno a gennaio del prossimo anno ma, intanto, il sentiero Ponale riaprirà i battenti il prossimo 23 marzo. Il sentiero era stato chiuso negli ultimi mesi dello scorso anno per eseguire delle opere di messa in sicurezza.

 

Ad ufficializzare l''apertura il prossimo mese è stato il presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer a seguito della riunione sullo stato dei lavori del «Sistema Ponale - sentiero alpino percorribile anche da mountain bike» svoltasi presso la sede della Comunità.

 

«Rispetteremo come da programma l’impegno di aprire il sentiero Ponale per il prossimo 23 marzo - ha spiegato il presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer - . I lavori successivamente proseguiranno con dei micro-cantieri durante la stagione estiva, senza chiudere il sentiero, per poi concludersi tra il novembre 2018 gennaio 2019 con la conclusione dei lavori e la sistemazione definitiva. Siamo in linea con il programma che ci erano prefissati, è stato fatto un lavoro straordinario e incredibile. A breve verrà inoltre consegnata la nuova segnaletica che abbiamo messo a punto con l’avvocato Massimo Viola di Trento, mentre i ragazzi della LABA di Torbole si sono occupati del progetto dei tre portali d’ingresso e della cartografia».

I tecnici provinciali e della Comunità Alto Garda e Ledro hanno illustrato nel dettaglio lo stato del cantiere: «Abbiamo ultimato i lavori di manutenzione di tutti i dispositivi e rimessa in funziona delle vecchie barriere posate dall’Anas nel corso dei decenni - ha spiegato l’ingegnere Ruggero Cazzolli -.Lavori che, per quanto riguarda il lotto 1 e che arrivano fino al bar della Ponale, sono stati ultimati. Gli interventi del 2° lotto, riguardanti il tratto che dal Ponale va fino al tunnel Agnese da una parte e dal bar Ponale fino al tunnel Pregasina dall’altra, sono stati appaltati e termineranno entro il 20 marzo. La tipologia dei lavori sarà sostanzialmente analoga: le vecchie barriere verranno svuotate e verranno cambiate le rete e gli ancoraggi».

 

La seconda parte dell’intervento sulla Ponale, realizzata dal Servizio per il sostegno occupazione e valorizzazione ambientale della Pat prevede la sistemazione del sentiero, la posa della nuova segnaletica e sottoservizi e parapetti idonei alle caratteristiche di «Sentiero alpino percorribile anche da Mountain Bike». In una prima fase si stanno realizzando i sottesorvizi, luce, impianto d’irrigazione e acqua. Successivamente ci sarà la sistemazione delle sezioni per i pedoni e dei ciclisti che, dove la larghezza lo permette, saranno separate.

 

Durante i prossimi mesi estivi i lavori proseguiranno con dei micro cantieri che permetteranno di tenere aperto il serntiero.

 

L’importo complessivo degli interventi che si concluderanno a gennaio 2019 è di 1 milione 382 mila euro più circa 94 mila euro a disposizione per un totale di 1 milione 477 mila euro. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 12:46

L'incidente era avvenuto sabato scorso lungo la strada provinciale 232 che collega Ziano di Fiemme e Predazzo, la madre si trova ancora ricoverata in rianimazione all'ospedale del capoluogo

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

13 luglio - 11:40

Un dato che può essere considerato l'ennesimo campanello d'allarme. Sono 174 i tamponi analizzati nelle ultime 24 ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato