Contenuto sponsorizzato

Rissa in piazza Dante, volano urla e spintoni e sotto la Regione restano i cocci

Le forze dell'ordine sono state allertate intorno alle 13.15. Sul posto due pattuglie dei carabinieri hanno riportato la calma e preso i nominativi di quattro persone

Pubblicato il - 05 maggio 2018 - 13:50

TRENTO. Urla, spintoni qualche coccio di bottiglia infranto lasciato a terra, fortunatamente nessun ferito, qualche persona fermata, controllo dei documenti, due volanti dei carabinieri sul posto e due della polizia, con più calma, giunte anch'esse in supporto.

 

Oggi, intorno, alle 13 e 15 in Piazza Dante, davanti al palazzo della Regione, si è verificato l'ennesimo parapiglia sotto gli occhi stupiti e un po' spaventati della gente che stava attendendo gli autobus o si trovava a passare nella zona. Un gruppo di nordafricani opposti a un altro gruppo di centroafricani hanno cominciato a insultarsi e a gridare divisi su due aree: davanti all'Inps e sotto i portici del Palazzo della Regione. Quelli che si trovavano in quest'ultima posizione sono venuti in contatto e subito sono state allertate le forze dell'ordine.

Carabinieri, polizia e vetri in Piazza Dante

 

Sul posto sono giunte immediatamente due pattuglie dei carabinieri che sono intervenuti per calmare gli animi e cercare di ricostruire l'accaduto. Hanno fatto i controlli del caso e riportato la pace. Sono quindi arrivate anche due auto della polizia in appoggio. Le persone coinvolte nella rissa si sono allontanate mentre quattro centroafricani sono stati controllati. Sul ''campo'' è rimasta una distesa di vetri e cocci di bottiglie rotte, abiti abbandonati e sporcizia.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 18:29

L'uomo ha lasciato la sua casa di Quero Vas nel primo pomeriggio di ieri e da quel momento non si sono più avute notizie

18 novembre - 12:04

Il problema è più diffuso di quel che si potrebbe pensare infatti sono molti i senza fissa dimora che pur di non separarsi dall’amico animale scelgono di non accedere alle strutture residenziali, sfidando la rigidità dell’inverno e talvolta mettendo in pericolo la propria vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato