Contenuto sponsorizzato

Riva del Garda, marciapiedi da incubo, una donna finisce in ospedale

La denuncia di alcuni cittadini che già sono rimasti vittime di cadute. Una signora è caduta sabato rimediando 5 giorni di prognosi

Pubblicato il - 17 giugno 2018 - 20:41

RIVA DEL GARDA. Marciapiedi che diventano vere e proprie trappole con buche profonde diversi centimetri e avvallamenti pericolosi, causati dalle radici. Una situazione arrivata al limite e che si sta registrando a Riva del Garda. A denuncialo sono gli stessi cittadini, alcuni dei quali rimasti vittime di incidenti con la bici o semplicemente passeggiando, e che ora sono stanchi di sostenere una situazione del genere.

 

Con l'arrivo dell'estate, infatti, sono in molti quelli che decidono di uscire di casa per una passeggiata e per un giro in bicicletta. Lo stato dei marciapiedi, però, rischia di trasformare un momento di svago in una bruttissima esperienza.

Le segnalazioni dei marciapiedi diventati ormai impraticabili sono arrivate sui social e riguardano viale dei Tigli ma anche da altre zone della città. Qualcuno ci scherza : “Non sarà colpa della Raggi anche questa volta...”. Però una signora non ha molta voglia di riderci sopra. Caduta sabato per colpa di un avvallamento causato dalle radici che hanno bucato l'asfalto ha finito per farsi male sbattendo a terra con la testa e rimediando 5 giorni di prognosi tra acciacchi ed escoriazioni.

 

Gran parte dei marciapiedi si sarebbero trasformati in trappole a causa le radici dei tigli che vanno a deformare l'asfalto oppure i continui rattoppamenti che poi a causa delle forti piogge vanno a trasformarsi in buche. La richiesta dei cittadini è una sola: “Servono subito delle manutenzioni straordinarie – spiegano alcuni – perchè già alcune persone sono cadute e si sono fatte male”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 19:59

Nel rapporto odierno la Provincia specifica che sono 6 le persone con sintomi, mentre 42 sono stati individuati mediante l'attività di contact tracing. Una quindicina di casi è legata alle indagini condotte tra i raccoglitori di frutta, mentre un numero analogo invece è collegato a contagi avvenuti in ambiti familiari. Emerge anche oggi un caso legato ai cluster della filiera alimentare

01 ottobre - 18:12

Tante, brutte, immagini di serate balorde, di rifiuti abbandonati, di una città che la domenica, troppe volte, si è svegliata in queste condizioni. L'ultima volta questo weekend quando in pochissimi rispettavano le norme di sicurezza per evitare la diffusione del virus. Il comitato antidegrado: ''Sarebbe opportuno scrivere urgentemente un nuovo regolamento anche a Trento che dopo le 22 è vietato il consumo di alcolici all'esterno dei locali e le vendita stessa''

01 ottobre - 19:14

Era dai primi di luglio che non si registravano morti per Covid in provincia di Belluno. Ora i decessi totali sono 114. Otto i positivi nelle ultime 24 ore, 5 nel Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato