Contenuto sponsorizzato

Sale sul poggiolo con una torcia in mano e cerca di forzare una finestra per rubare. Arrestato un 44enne

L'uomo è stato scoperto da una donna che si trovava in casa ed ha immediatamente chiamato i carabinieri

Pubblicato il - 12 febbraio 2018 - 10:48

BASELGA DI PINE'. Si trovava sul poggiolo con la torcia e cercava di forzare la finestra per entrare in una casa e rubare. Non ha fatto però i conti con chi ci viveva. A finire nei guai e agli arresti domiciliari è stato un 44enne italiano.

 

Il fatto è avvenuto a Baselga di Pinè dove l'uomo stava cercando di entrare in casa ma è stato scoperto da una donna che ci abitava. Quest'ultima ha prontamente chiamato il 112 e sul posto si è portata immediatamente una volante dei carabinieri di Borgo Valsugana.

 

Giusto in tempo per vedere l’uomo ridiscendere lungo la palazzina nel tentativo di fuggire. Raggiunto quasi subito, i militari hanno fermato il 44enne, vecchia conoscenza poiché pluripregiudicato con reati specifici contro il patrimonio.

Con l’aiuto dei carabinieri della Stazione di Baselga di Pinè, giunti in rinforzo, si è quindi proceduto alla perquisizione personale e l'uomo è stato trovato in possesso di arnesi atti allo scasso e di una pila mentre, alla successiva perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti orecchini in oro, denaro ed altri oggetti che si ritengono di provenienza illecita e che sono stati posti sotto sequestro penale.

 

Si cercherà ora di risalire ai proprietari, tramite le denunce di furto sporte in zona.

 

L’uomo, condotto in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto e condotto in regime di detenzione domiciliare presso la sua abitazione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.50 del 10 Luglio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 luglio - 11:48

Padre Massimo ha comunicato nelle scorse ore la decisione di lasciare il convento attraverso una lettera che è stata spedita ai tanti volontari che lavorano quotidianamente alla mensa dei Cappuccini in via delle Laste. Fra Nicola gestirà al momento il convento mentre arriverà un nuovo frate per la mensa dei poveri 

11 luglio - 11:44
L'allerta è scattata intorno alle 8.30 nella parte finale del sentiero attrezzato Camillo De Paoli a quota 2.200 metri nel gruppo delle Pale di San Martino. Gli escursionisti erano partiti dal rifugio Velo della Madonna e lungo il percorso sono stati investiti da una scarica di sassi. In azione le unità del soccorso alpino
11 luglio - 06:01

Chiarastella Feder, esperta di gestione dei conflitti fra grandi predatori e piccole comunità rurali originaria di Treviso, lavora ormai da 15 anni per il governo della regione canadese dell'Alberta. Impegnata nell'educazione alla convivenza fra esseri umani ed orsi, ha deciso di dedicare la propria attenzione al Trentino e ai recenti fatti dell'aggressione sul Monte Peller. "Uccidere un'orsa è deleterio. La soluzione è educare alla coesistenza e alla conoscenza di questi animali"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato