Contenuto sponsorizzato

Serie di furti e brutto rientro dalla vacanze per tre famiglie. Case messe a soqquadro e finestre forzate

In particolare a Trento Sud si è consumato un doppio colpo. Secondo le prime informazioni, due bande diverse sono entrate in azione per colpire due appartamenti sullo stesso piano. I consigli dei carabinieri: "Se non si è in casa per le ferie diventa importante il vicino: può ritirare la posta, accendere le luci e far sembrare l'appartamento abitato"

Pubblicato il - 07 agosto 2018 - 20:35

TRENTO. Serie di furti in città e brutto rientro dalle ferie per diverse famiglie trentine, le quali hanno ricevuto ospiti indesiderati a casa nel periodo di assenza.

 

In particolare a Trento Sud si è consumato un doppio colpo. Secondo le prime informazioni, due bande diverse sono entrate in azione per colpire due appartamenti sullo stesso piano.

 

Nel primo caso i malviventi sono entrati in casa dopo aver forzato la finestra: una volta all'interno hanno messo a soqquadro l'abitazione a caccia di preziosi e oggetti di valore. 

 

Nel secondo episodio invece i ladri si sono introdotti dopo essere riusciti a scardinare la porta d'ingresso: qui non hanno toccato quasi nulla e si sarebbero diretti a colpo sicuro alla ricerca di soldi.

 

E' soprattutto il periodo estivo, quello maggiormente critico per le famiglie con i ladri che possono muoversi quasi indisturbati.

 

"I consigli - spiega Giovanni Cuccurullotenente colonnello dei carabinieri di Trento - sono spesso quelli più banali e dettati dal buonsenso. Prima di tutto i cittadini non devono avere paura a chiamare il 112. Le segnalazioni e le denunce non sono mai tempo perso. Se ci sono vetture o rumori sospetti è giusto e opportuno interessare le forze dell'ordine: non sempre diventa facile intervenire tempestivamente leggendo i post nei gruppi".

 

Ormai i malviventi sono sempre più scaltri: attendono il momento buono e ripuliscono gli appartamenti, anche se alcune volte sono gli stessi inquilini a commettere alcune leggerezze.

 

"Anche se si è in casa - aggiunge - è buona norma tenere le finestre chiuse, altrimenti per i ladri diventa facile introdursi nell'abitazione e agire senza fare rumore. Un'altra leggerezza è quella di lasciare le chiavi della vettura e il telecomando del cancello all'interno dell'auto stessa: basta un attimo ai malviventi per farla sparire".

 

 

Alla base del pronto intervento dei carabinieri ci sono le segnalazioni. "E' importante - il tenente colonnello - rivolgersi alle forze dell'ordine prima di scrivere sui social network. Se si vede una vettura ritenuta sospetta è meglio segnalare la targa per attivare tutti i controlli del caso: magari in un primo momento la vettura non dice nulla, ma tutto resta nei database e quindi se un'auto viene avvistata nuovamente il puzzle inizia a comporsi".

 

Tra i consigli anche quello di avere un buon rapporto di vicinato. "Se non si è in casa per le ferie - dicono i carabinieri - diventa importante il vicino: può ritirare la posta, accendere le luci e far sembrare l'appartamento regolarmente abitato. La rete tra cittadini è un ottimo deterrente. In caso di necessità la regola dovrebbe essere quella di chiamare prima le forze dell'ordine e quindi il proprietario".

 

Ma sono diversi i consigli dei carabinieri per evitare visite inaspettate, dalla scelta degli infissi di porte e finestre ai dispositivi anti-furto, dai luoghi dove nascondere gioie e valori alle targhette dei portachiavi.

 

E come si muovono i carabinieri in caso di telefonata o denuncia? "Se il furto è in atto - conclude Cuccurullo - attiviamo immediatamente i reparti operativi e quindi la pattuglia si dirige verso il luogo indicato, mentre se arriva una segnalazione di auto sospetta si inoltra tutto al nucleo investigativo. Se la targa effettivamente può rappresentare un pericolo si interviene subito, diversamente si acquisiscono e sviluppano le informazioni per analizzare e incrociare i dati".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:17
Sono stati analizzati 10.629 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 1.767 positivi e 0 decessi. Ci sono 148 persone in ospedale di [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato