Contenuto sponsorizzato

Si solleva un giunto in mezzo alla strada, auto danneggiate e traffico in tilt

E' successo all'altezza del ponte che sovrasta il fiume Avisio a Lavis. Sul posto i vigili del fuoco di zona, il Servizio strade della Provincia, la polizia locale di Trento e il corpo di Lavis. QUI AGGIORNAMENTO

Pubblicato il - 06 settembre 2018 - 15:36

LAVIS. Intervento d'urgenza per i vigili del fuoco di Lavis, che si sono portati sulla strada provinciale 235 per un soccorso tecnico per un ostacolo in mezzo alla carreggiata. 

 

Poco prima delle 14 diversi automobilisti hanno segnalato la presenza di un giunto di dilatazione staccato all'altezza del ponte che sovrasta il fiume Avisio a Lavis.

 

Un danneggiamento molto pericoloso, in quanto il giunto si vedeva solo all'ultimo. Questo distaccamento ha causato inoltre brusche frenate e cambi di direzione repentini per evitare l'ostacolo in mezzo alla carreggiata. 

 

Il bilancio è di tre auto danneggiate, forte rallentamento del traffico e la chiusura temporanea della corsia per permettere l'intervento in piena sicurezza.

 

Dopo i primi allarmi sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Lavis, il Servizio strade della Provincia, oltre alla polizia locale di Trento e il corpo di Lavis

 

Fortunatamente non si sono registrati incidenti o feriti, anche se come anticipato, sono tre le vetture che hanno riportato danneggiamenti a causa del transito sopra il giunto di dilatazione sollevato.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 13:07

Quando aveva 12 anni Ibrahim Songne è arrivato dal Burkina Faso a Trento. Qui ha studiato all'Enaip e dopo aver lavorato in un panificio-pasticceria ha deciso di realizzare il suo sogno di aprire un proprio locale. Nel 2018 in via Cavour a Trento apre "Ibris''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato