Contenuto sponsorizzato

Si taglia un dito mentre spacca la legna

L'incidente è avvenuto in località Cauriol sopra Canal San Bovo. L'uomo è stato elitrasportato al Santa Chiara

Pubblicato il - 03 June 2018 - 18:36

CANAL SAN BOVO. Stava spaccando la legna quando qualcosa è andato storto e si è mozzato un dito. Sono stati dei momenti di panico, questo pomeriggio, poco dopo le 16 a Caoria frazione di Canal San Bovo che si trova a quota 800 metri al cospetto della piramide rocciosa del Cauriol e alla confluenza del rio Valsorda, nel Vanoi. Un paesino che, negli anni, ha ricoperto un'importante funzione, per la zona, per la raccolta del legname.

 

E l'incidente avvenuto quest'oggi a un uomo di 45 anni è stato provocato proprio da un errore mentre si stava occupando del taglio della legna. Non è ancora chiaro come si è accaduto ma i soccorsi sono stati allertati in tutta fretta e sul posto si è portato immediatamente l'elisoccorso levatosi da Trento, oltre a un'ambulanza e un'automedica.

 

La zona da raggiungere era particolarmente impervia e non è stato facile recuperare l'uomo che è stato portato in elicottero in codice rosso al Santa Chiara di Trento.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 March - 18:05

In una provincia, quella di Brescia, già abbastanza colpita dal virus è stata individuata la presenza della variante nigeriana. Grande preoccupazione tra i virologi, che ancora non sanno quanto sia contagiosa e se vanifichi l'effetto dei vaccini

02 March - 16:51

Sono stati analizzati 3.060 tamponi tra molecolari e antigenici. Sono 233 i pazienti ricoverati in ospedale di cui 42 in terapia intensiva. Oggi 234 guarigioni

02 March - 10:22

La pubblicità diceva "solo 0,25 cent al minuto", ma controllando sull'app emergeva la contraddizione: il vero prezzo era di 0,25 euro al minuto. Wind Mobility manda le scuse alla cittadinanza: "Ci scusiamo per il malinteso e come gesto di buona volontà abbassiamo le nostre tariffe"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato