Contenuto sponsorizzato

Si teme che un padre abbia sparato al proprio figlio. L'uomo è asserragliato in casa, la madre è riuscita a fuggire

L'autore del gesto dovrebbe essere Massimo Toller. Costa di Folgaria è blindata, nessuno può varcare gli accessi. L'equipe medica pronta a intervenire. La donna messa in salvo (QUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

Pubblicato il - 16 novembre 2018 - 20:47

FOLGARIA. AGGIORNAMENTO

 

Si teme che un padre abbia potuto sparare al proprio figlio, verso le 19, a Costa di Folgaria. Sembra che l'autore del gesto sia Massimo Toller. Uno sparo ha messo in allarme il paese, colpi di arma da fuoco che sono rimbombati nella valle. Una madre che scappa per mettersi in salvo, per chiedere aiuto. 

 

Momenti drammatici che non sembrano terminare: l'uomo, un sessantenne, è asserragliato in casa, barricato, con le forze dell'ordine che circondano la proprietà. Ha un'arma in mano, per questo tutto il paese è blindato e nessuno può entrare. Le altre abitazioni attorno hanno le luci spente e soltanto le luci dei lampeggianti illuminano la notte. 

 

Si teme per il figlio. Sul posto, in attesa di poter intervenire, c'è l'equipe medica portata sull'altipiano dall'elicottero del 118. Le ragioni del gesto non sono ancora chiare, si immagina una lite arrivata al culmine con lo sparo che tutti sperano possa aver mancato l'obiettivo. 

 

La casa in cui si teme si sia consumata una tragedia si trova vicino alla vecchia Offician Toller. La donna fuggita è in salvo, soccorsa fin da subito dai primi volontari che sono intervenuti con le ambulanze.

 

Gli ingressi al paese sono presidiati dai vigili del fuoco. Possono varcarli soltanto le automobili delle forze dell'ordine che stanno arrivando in massa. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato