Contenuto sponsorizzato

Si tuffa nel lago e sbatte la testa. Portata in elisoccorso al Santa Chiara 14enne

I fatti si sono svolti a Lagolo intorno alle 15.30. Dopo la botta la giovane ha lamentato dolori alla testa e al collo e nausea. Fortunatamente non è grave

Pubblicato il - 26 luglio 2018 - 16:59

MADRUZZO. Attimi di paura, questo pomeriggio a Lagolo, quando una ragazza di 14 anni si è sentita male dopo essersi tuffata nel lago e aver sbattuto la testa. I fatti si sono svolti intorno alle 15.30 nel bellissimo laghetto di montagna situato sul Bondone a quasi quota 1.000 metri d'altitudine, in questi giorni frequentato da turisti e bagnanti.

 

Tra questi anche una giovane con la sua mamma che si trovavano in quota per fare il bagno e prendere il sole. Il lago, soprattutto nelle zone più vicine a riva, ha una bassa profondità e declina lentamente raggiungendo una profondità massima di poco più di 7 metri. La ragazza di 14 anni si è tuffata andando a toccare e sbattere sul fondo. Uscita dall'acqua ha subito presentato dei dolori al collo e alla cervicale e forte nausea. Piano piano è quindi cresciuta la preoccupazione per quanto avvenuto e i presenti hanno deciso di chiamare il 112.

 

Sul posto è stato mandato l'elisoccorso per intervenire prontamente ed assistere la giovane che è stata caricata sull'elicottero e trasportata al Santa Chiara tra lo spavento e la preoccupazione degli altri bagnanti. Fortunatamente la giovane non è grave.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato