Contenuto sponsorizzato

Smottamento a Mezzolombardo per le forti piogge. Vigili del Fuoco al lavoro

E' successo ieri in tarda serata. Una via del paese invasa da fango e detriti. Oggi la valutazione dei geologi della Provincia

Pubblicato il - 06 luglio 2018 - 09:38

MEZZOLOMBARDO. L'allarme è stato diramato verso le 22, quando ancora batteva una forte pioggia su tutta la zona. Pioggia che ha causato uno smottamento di fango e detriti che ha invaso parte di via Bertagnolli, nella parte vecchia del paese della Rotaliana.

 

Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco che hanno bloccato l'accesso alla via per poter operare in sicurezza sulla frana. Con il geologo di turno della Provincia hanno valutato la situazione, decidendo di procedere con la rimozione dei detriti. Con una ruspa è stato ripristinata la sede stradale, rimandando alla mattina successiva una più approfondita verifica.

 

La strada principale è rimasta percorribile, mentre la circolazione è stata impedita nella strada secondaria. Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, anche il sindaco e il vicesindaco che in mattinata hanno poi eseguito un sopralluogo con gli uffici della Provincia.

 

Ieri, oltre a questo evento, i pompieri volontari sono intervenuti per un'altra ventina di chiamate dovute soprattutto per allagamenti che si sono verificati per il forte temporale che si è abbattuto sulla zona.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 15:30

I dati si stanno consolidando e sono quelli del primo blocco di analisi delle 12. Ci sono comuni dove si era già votato sopra al 30% mentre alcuni restano sotto il 10%. Il dato medio è in linea con le passate provinciali e amministrative

20 settembre - 13:06

E' l'ennesimo episodio di una campagna elettorale che ha visto numerose irregolarità. Nelle scorse ore alcuni manifesti contro uno dei candidati sindaco, con ritratto anche un ragazzo trentino morto nel 2015,  sono stati appesi nelle bacheche  riservate alle affissioni comunali

20 settembre - 14:41

Ricercato per aver diffuso video e foto dal contenuto sessualmente esplicito dell’ex fidanzata, aveva trovato lavoro un ristorante sul lago di Garda. Per i carabinieri che lo hanno arrestato c’era il fondato pericolo che condividesse nuovamente il materiale pornografico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato