Contenuto sponsorizzato

Smottamento tra Ponte Arche e Tione, strada del Caffaro in tilt

La frana è stata causata dal maltempo. Fortunatamente nessun veicolo è stato coinvolto nell'evento. Pioggia e allagamenti in varie zone

Pubblicato il - 14 luglio 2018 - 19:53

PONTE ARCHE. Uno smottamento causato dal maltempo sta mettendo a dura prova il traffico sulla statale del Caffaro, tra Tione e Ponte Arche. Il crollo si è verificato all'altezza del Lago di Ponte Pia lungo il fiume Sarca e ha visto della terra e dei detriti invadere la strada in un punto non protetto dal muretto contenitivo.

 

Lo smottamento è stato causato dalla forte pioggia caduta in quel tratto delle Giudicarie. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari del Bleggio Inferiore per mettere in sicurezza l'area e ripulire la strada, oltre al personale gestione strade della Provincia di Trento. E' quindi arrivata la polizia locale delle Giudicarie per regolare il traffico e garantire l'incolumità dei passanti.

 

Fortunatamente lo smottamento non ha colpito nessun veicolo in transito, al momento sembra contenuto e la situazione appare sotto controllo. Forti disagi al traffico. Allagamenti si segnalano a Tione e in altre zone del Trentino orientale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 12:56

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

01 marzo - 11:09

Kompatscher ha pubblicato alcuni insulti che gli sono stati recapitati via social, l’appello contro odio e fake news: “Informazioni fuorvianti possono portare a decisioni sbagliate e mettono a rischio la coesione e la fiducia che sarebbero necessarie ora per superare la crisi”

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato