Contenuto sponsorizzato

Spaccata nella notte all'Eurobrico di via Giusti, puntavano alla cassaforte

Sono entrati nella notte tagliando una rete e sfondando una vetrata, ma non sono riusciti ad aprire la cassaforte, protetta da un muro

Di Cinzia Patruno - 10 febbraio 2018 - 12:00

TRENTO. Ladri in azione questa notte nel punto vendita Eurobrico di via Giusti

 

Secondo le prime ricostruzioni, alcune persone sarebbero entrate dal retro manomettendo una rete e sfondando una vetrata. Avrebbero poi puntato direttamente alla cassaforte, che però è protetta da un muro in cemento armato. L'ostacolo ha impedito loro di aprirla e portare via l'incasso del punto vendita della nota catena per l'arredo casa e il fai da te.

 

Nulla di rubato, dunque: il bilancio è fortunatamente solo del disordine e i danni della vetrata in frantumi. L'ingresso sul retro è stato prontamente ripristinato dal personale che ha scoperto l'effrazione al suo arrivo questa mattina.

 

Nel frattempo, i carabinieri hanno avviato le indagini.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 13:00

Dopo le dimissioni di Paolo Ghezzi dal ruolo di consigliere provinciale, per Futura le acque continuano a essere piuttosto agitate. Al rifiuto delle richieste avanzate dai Verdi di affidare il compito di capogruppo in Provincia a Lucia Coppola e di riconoscere la presenza della forza ecologista nel simbolo, pronunciato in un incontro fra i vertici dei partiti, è seguita la rottura. La consigliera passerà al gruppo Misto. "Sono addolorata. I nostri obiettivi sono sovrapponibili, collaboreremo"

29 novembre - 14:19

L'iniziativa è stata lanciata dagli operatori turistici della Val Pettorina, in Alto Agordino, per chiedere ristori e ringraziare medici e infermieri impegnati a combattere la pandemia e ripresa sui social dal presidente Luca Zaia, che incalza: "Il governo dia delle risposte"

26 novembre - 12:33

Da millenni la Val Senales è abitata da pastori con le proprie pecore. Qui vive una razza ovina particolare che si nutre sui pascoli e che ha nella transumanza con la vicina Austria uno dei suoi tratti caratteristici. Il direttore della Pro Loco Manfred Waldner: "Importante salto di qualità per la nostra comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato