Contenuto sponsorizzato

Spaccia 5 euro di ''fumo'' ad un minorenne: condannato a 9 mesi

Il 16enne si è messo a fumare la canna che gli era stata appena data ed è stato beccato dalle forze dell'ordine. Fermato ha indicato il venditore. Ieri la condannata con la sospensione condizionale

Pubblicato il - 23 June 2018 - 08:50

ROVERETO. Aveva venduto una canna ad un ragazzo minorenne. Quest'ultimo, dopo averla ricevuta, si è messo a fumarla e le forze dell'ordine che gli sono passate vicino si sono subito accorte che quello che fumava non era solo tabacco.

 

Il giovane, 16 anni, fermato, ha spiegato di aver acquistato l'equivalente di uno spinello poco prima per 5 euro da un ragazzo. Ha poi indicato la persona che glielo aveva venduto.

 

A finire nei guai per 5 euro di hashish è stato un 28enne originario del Camerun. Il giovane rintracciato dalle forze dell'ordine è stato anche trovato in possesso di altra droga a fini di spaccio.

 

Dopo essere finito a processo, ieri è stato condannato dal tribunale di Rovereto a 9 mesi di reclusioni con la sospensione condizionale. La condanna poteva essere pure peggiore visto che il 28enne aveva venduto l'hashish ad un minorenne.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 February - 15:19

Mediocredito Trentino Alto Adige è stata la prima banca in Europa a siglare il nuovo accordo sul Fondo Pan-Europeo di Garanzia, gestito dal Fondo europeo degli investimenti, società del gruppo Banca europea per gli investimenti, per veicolare le risorse europee e dare respiro alla aziende messe in difficoltà dalla crisi innescata dall'emergenza Covid-19

25 February - 16:17

I militari in casa sono riusciti a trovare 100 grammi di marijuana e 25 di hashish, nascosti in un cassetto del soggiorno, assieme a due bilancini di precisione
 

25 February - 15:21

Come avvenuto in Friuli-Venezia Giulia nel 2019, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato una mozione presentata da Fratelli d'Italia con cui la giunta si impegna a "sospendere ogni contributo a favore delle associazioni che si macchiano di riduzionismo e negazionismo sulle foibe". Una misura che rischia di escludere chi fa ricerca e divulgazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato