Contenuto sponsorizzato

Spaccio e consumo di droga davanti alla stazione. La Guardia di Finanza ferma due persone

 I controlli sono stati effettuati davanti alla stazione dei treni di Rovereto e nel vicino Piazzale Orsi. Denunciato un cittadino moldavo e segnalato al Commissariato un italiano

Pubblicato il - 17 ottobre 2018 - 09:17

ROVERETO. Continuano i controlli della Guardia di Finanza di Trento con le unità cinofile per il contrasto allo spaccio e consumo di stupefacenti. A finire nei guai, questa volta, sono stati due uomini a Rovereto.

 

Durante un ciclo operativo di controlli antidroga i finanzieri hanno effettuato, in tarda serata di lunedì, dei controlli davanti alla stazione dei treni di Rovereto e nel vicino Piazzale Orsi.

 

Qui sono riusciti a sequestrare quindici grammi di marijuana a carico di un cittadino moldavo, residente a Rovereto, denunciato alla Procura locale per possesso di stupefacente a fini di spaccio e, successivamente, tre grammi di hashish a carico di un cittadino italiano, che li deteneva per mero consumo personale ed è stato quindi identificato e segnalato amministrativamente al Commissariato del Governo di Trento.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 12:01

La notizia de il Dolomiti è stata ripresa dal giornalista Berizzi, che vive sotto scorta dopo le inchieste sull'estrema destra italiana, nella sua rubrica dal titolo ''Ruoli''. E proprio sul ''ruolo'' di Andrea Asson si discuterà in consiglio provinciale quando Bisesti dovrà rispondere all'interrogazione di Zeni: può uno che commenta la scelta del sindaco di Trento di rinunciare ai Mercatini scrivendo ''portae inferi non praevalebunt'' e che spiega di essere a Roma in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Wuhan, essere il braccio destro del numero uno alla cultura e all'istruzione?

01 dicembre - 11:30

Sono 283 i contagi identificati a fronte di 3.428 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta all'8,3%. Un dato che si divide tra i 94 positivi ai 1.185 tamponi molecolari (7,93%) e i 189 casi con 2.243 test antigenici (8,43%)

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato