Contenuto sponsorizzato

Spaccio e consumo di droga davanti alla stazione. La Guardia di Finanza ferma due persone

 I controlli sono stati effettuati davanti alla stazione dei treni di Rovereto e nel vicino Piazzale Orsi. Denunciato un cittadino moldavo e segnalato al Commissariato un italiano

Pubblicato il - 17 ottobre 2018 - 09:17

ROVERETO. Continuano i controlli della Guardia di Finanza di Trento con le unità cinofile per il contrasto allo spaccio e consumo di stupefacenti. A finire nei guai, questa volta, sono stati due uomini a Rovereto.

 

Durante un ciclo operativo di controlli antidroga i finanzieri hanno effettuato, in tarda serata di lunedì, dei controlli davanti alla stazione dei treni di Rovereto e nel vicino Piazzale Orsi.

 

Qui sono riusciti a sequestrare quindici grammi di marijuana a carico di un cittadino moldavo, residente a Rovereto, denunciato alla Procura locale per possesso di stupefacente a fini di spaccio e, successivamente, tre grammi di hashish a carico di un cittadino italiano, che li deteneva per mero consumo personale ed è stato quindi identificato e segnalato amministrativamente al Commissariato del Governo di Trento.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato