Contenuto sponsorizzato

Strada bagnata, il motociclista scivola a terra e sbatte contro il guardrail

E' successo intorno alle 17.15 lungo la strada provincia 71, un motociclista stava guidando da Cavalese in direzione di Segonzano, quando è finito a terra

Pubblicato il - 18 agosto 2018 - 20:13

SEGONZANO. Incidente motociclistico intorno alle 17.15 tra gli abitati di Segonzano e Sover.

 

E' successo lungo la strada provincia 71, un motociclista stava guidando da Cavalese in direzione di Segonzano, quando è finito a terra.

 

Il centauro, dopo aver sorpassato un'auto e affrontato una curva, nonostante la velocità non fosse sostenuta, è rimasto tradito dal fondo reso viscido da un acquazzone.

 

A quel punto il ventisettenne ha perso il controllo della moto per cadere a terra e finire contro il guardrail

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, l'ambulanza della Stella bianca e l'elicottero, i vigili del fuoco di Segonzano, il corpo di Sover e i carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Il personale sanitario ha prestato le cure del caso, prima di trasportare il centauro in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti e approfondimenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 13:31

In questi giorni emergono tante segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con le autorità sanitarie. Anche l'Ordine dei medici si è speso per potenziare e ottimizzare il contact tracing: un sistema forte di tamponi/tracciamento/isolamento per fronteggiare la diffusione dell'epidemia. Zeni: "C'è anche un coinvolgimento scarso delle professioni sanitari. Alla Centrale Covid sono preparati, ma troppo pochi per gestire l'iter"

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato