Contenuto sponsorizzato

Stretti in un appartamento 18 cani, 5 gatti e un coniglio. Ora sono tutti al Parco canile di Rovereto: ''Aperte le adozioni''

Arcadia Onlus è intervenuta per mettere al sicuro gli animali: "Questi 'animalisti' mossi da pietismo rischiano di diventare accumulatori seriali". L'appello per le adozioni: "Invitiamo gli interessati a venire al canile, sono cani di taglia piccola e medio-piccola"

Di db - 06 giugno 2018 - 11:23

ROVERETO. In un appartamento c'erano 18 cani, 5 gatti e 1 coniglio: tutti questi animali in 35 metri quadri. La proprietaria dell'immobile, di Arcadia Onlus che gestisce il Parco Canile di Rovereto, ha deciso di cedere volontariamente tutte le bestiole.

 

La signora credeva forse di fare del bene a raccogliere i trovatelli e adottarli. "Ma questi 'animalisti' con una visione pietistica rischiano di diventare veri e propri accumulatori seriali", spiega Pierluigi Ruffo. E senza le cure adatte e senza gli spazi adatti, si fa più male che bene.

 

"Situazioni come queste - spiega il presidente di Arcadia - non dovrebbero sussistere in Trentino. Casi come questo creano un carico eccessivo alla struttura pubblica che poi deve intervenire: gli animali erano tutti da visitare e 'sistemare' anche perché pieni di endo ed ecto parassiti. Un grosso aumento di lavoro che porta a investire grandi risorse umane".

 

I 18 cani sono 8 cuccioli di circa due mesi, 5 cuccioloni di circa cinque mesi e 5 adulti, di cui una cagnolina con un solo occhio, una tripode e tre sani. "Non siamo gli unici a segnalare queste situazioni: lo fanno anche Oipa e Le Fusa Onlus. Chiediamo dunque aiuto a tutti i cittadini nel segnalare gli episodi, per poter intervenire tempestivamente e cercare soluzioni bonarie".

Trovati 18 cani, 5 gatti e un coniglio stretti in un appartamento, ora sono al canile e cercano familgia

 

Com'è successo con la signora di Rovereto, che ha ceduto ad Arcadia tutti gli animali. "Al contrario - spiega Ruffo - effettuare sequestri porterebbe a far sostare i cani in struttura senza poter offrire loro un’adozione nell'immediato e questo non sarebbe etico, a maggior ragione per i cuccioli che rischierebbero di crescere in canile e perdersi parte importante della socializzazione e della relazione con l'essere umano e il contesto urbano".

 

"Rilanciamo il nostro appello a collaborare per il benessere animale e il rispetto della dignità sociale sia degli amici a 4 zampe che dei nostri simili". E sui casi come questo, il presidente Ruffo dice questo: "Bisogna dare voce a questi eventi. La nostra struttura può ospitare un massimo di 70 cani, dunque l’ingresso di 18 individui può creare seri problemi".

 

"Fortunatamente -spiega - grazie alle sinergie con l’azienda sanitaria, siamo riusciti a creare una zona di isolamento idonea a permettere il corretto inserimento, con monitoraggio e applicazione del protocollo sanitario. Il supporto costante della stessa azienda ha permesso, in pochi giorni, di renderli tutti adottabili. Invitiamo gli interessati a venire in canile e ad adottarli, sono di taglia piccola e medio piccola".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 18:37

Al terzo posto Marcello Carli, deludente per l'impegno profuso in campagna elettorale ma fermatosi di poco sopra il 5%. Un dato, comunque che doppia il Movimento 5 Stelle di Carmen Martini, intorno al 2,5% (cinque anni fa l'M5S aveva ottenuto l'8%) e anche Onda Civica di Filippo Degasperi che supera di poco gli ex colleghi di partito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato