Contenuto sponsorizzato

Terribile incendio sotto le Pale di San Lucano, albero cade sui cavi dell'alta tensione

Le fiamme stanno divorando parte di bosco e sono state scatenate dalla caduta di un albero sui cavi dell'alta tensione. Situate a nord-est delle Pale di San Martino sono molto complicate le operazioni di spegnimento (QUI AGGIORNAMENTI)

Pubblicato il - 24 ottobre 2018 - 17:16

AGORDO. Il forte foen che sta spirando su tutto il Nord Est ha sradicato un albero che è caduto sui cavi dell'alta tensione scatenando un violento incendio sotto le Pale di San Lucano situate a nord-est delle Pale di San Martino da cui sono separate dalla Valle di San Lucano.Le fiamme stanno divorando parte del bosco che si trova tra i comuni agordini di Taibon e Cencenighe. Il fumo è altissimo e a momenti oscura completamente il cielo e, spinto dalle raffiche di vento, ha raggiunto anche Belluno

 

(Belluno, Foto Facebook)

 

Molto complicate le operazioni di spegnimento a causa del vento e delle difficoltà per i vigili del fuoco di raggiungere la zona. Tra l'altro il forte foen sta tenendo bloccati gli elicotteri che in queste condizioni non possono alzarsi in volo. I cavi tranciati hanno causato anche un black out e la Luxottica ha fermato la produzione come altre aziende del luogo. 

 

Sul posto stanno cercando di intervenire i vigili del fuoco di diversi corpi ma al momento le operazioni di spegnimento sono molto complicate mentre il bosco brucia a una velocità impressionante poiché il vento caldo ha seccato sottobosco e piante e facilita il diffondersi delle fiamme.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato