Contenuto sponsorizzato

Trento, tentò di uccidere l'ex compagna con una lametta e dei cocci di vetro, condannato a 6 anni un 40enne

L'aggressione è avvenuto il 4 febbraio scorso a Madonna Bianca 

Pubblicato il - 23 maggio 2018 - 09:21

TRENTO. E' stato condannato a sei anni l'uomo che il 4 febbraio scorso aveva aggredito l'ex compagna nella propria abitazione a Madonna Bianca. La donna era stata sfregiata al volto e ancora oggi porta i segni di quella terribile violenza.

 

L'aggressione, come già detto, era avvenuta la sera del 4 febbraio e la vittima è una donna di origine tunisina.

 

L'allarme era scattato poco dopo mezzanotte. L'uomo, un 41enne tunisino, era entrato in casa e aveva iniziato a colpirla con un oggetto contundente e dei cocci di bottiglia.

 

Dei colpi dai quali la donna avrebbe cercato di difendersi e solo grazie a questo non sono stati fatali.

 

Svegliata dal rumore la figlioletta era uscita dalla stanza e vedendo quello che stava accadendo aveva chiamato aiuto.

 

Un vicino diede immediatamente l'allarme. L'uomo riuscì a fuggire e le forze dell'ordine avviarono immediatamente le ricerche. Sentendosi in trappola il 41enne era tornato a nascondersi nella cantina della palazzina dove viveva la donna. Le forze dell'ordine, dopo una notte di ricerche sono riusciti ad individuarlo e fermarlo per tentato omicidio e lesioni gravissime.

 

L'uomo è stato ora condannato a 6 anni di carcere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 18:37

Al terzo posto Marcello Carli, deludente per l'impegno profuso in campagna elettorale ma fermatosi di poco sopra il 5%. Un dato, comunque che doppia il Movimento 5 Stelle di Carmen Martini, intorno al 2,5% (cinque anni fa l'M5S aveva ottenuto l'8%) e anche Onda Civica di Filippo Degasperi che supera di poco gli ex colleghi di partito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato