Contenuto sponsorizzato

Truffa via internet: ha risposto a una mail e ha aperto le porte al suo conto corrente. Prelevati 200 euro

E' successo all'ex direttricve del carcere di Rovereto Antonella Forgione. Individuata l'autrice del reato: 4 mesi di reclusione a una donna pugliese

Pubblicato il - 02 giugno 2018 - 09:55

TRENTO. La frode è arrivata via internet, attraverso una mail che sembrava ufficiale: una richiesta di verifica dei dati personali del profilo della carta di debito di PostePay. Sono bastati pochi clic per mettere nelle mani di una donna pugliese l'accesso al conto corrente. Subito dopo, sullo stesso conto sono state prelevate 200 euro.

 

Vittima di questo raggiro Antonella Forgione, ex direttrice del Carcere di Rovereto, che non appena si è accorta del prelievo ha subito provveduto alla denuncia. Le indagini hanno subito portato all'identificazione dell'autrice del reato, una donna di 33 anni residente in Puglia.

 

Il processo a suo carico si è concluso con una condanna a 4 mesi di reclusione (con la sospensione della pena) e al pagamento di una multa di 40 euro, oltre alle spese processuali. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 ottobre - 18:59
"Purtroppo, le farmacie e le strutture pubbliche/private dedicate a questo servizio non sono in grado di compiere giornalmente un numero di test [...]
Cronaca
17 ottobre - 18:13
Il corpo senza vita di Elio Coletti è stato rinvenuto dall'unità cinofili dei vigili del fuoco. Il 58enne si era allontanato di casa in cerca di [...]
Cronaca
17 ottobre - 17:55
Ci hanno provato prima i familiari e poi il personale sanitario giunto sul posto con l'elisoccorso ma per il 62enne non c'era più niente da fare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato