Contenuto sponsorizzato

Una fila di materassi, una Tv, mobili e un lampadario abbandonati sul Bondone

I rifiuti sono stati lasciati in località Norge sul Bondone – nelle vicinanze del condominio Trento Alta- a pochi chilometri dal Crm di Sopramonte

Pubblicato il - 16 October 2018 - 16:09

BONDONE. Qualcuno ha pensato bene di svuotare casa e lasciare tutto a fianco ai bidoni sperando nel buon intervento del personale della nettezza urbana o ha dato una rinfrescata all'albergo preferendo affidarsi alla mano pubblica per liberarsi degli impicci. Sei materassi, cuscini, anche un televisore e un lampadario e delle parti di mobile abbandonati a bordo strada, dietro ai bidoni della spazzatura. Un comportamento scorretto, ma ancor più deplorevole visto che a pochi chilometri di distanza (sono stati trovati in località Norge sul Bondone – nelle vicinanze del condominio Trento Alta) si trova il Centro raccolta materiali (CRM) di Sopramonte dove i rifiuti ingombranti si possono conferire gratuitamente.

 

 

 

Il Comune di Trento, al riguardo spiega che ''forse non tutti sanno che Dolomiti Ambiente fornisce un servizio a domicilio per la raccolta dei rifiuti ingombranti. Per richiedere tale servizio e prenotare il ritiro è possibile chiamare il numero verde 800-847028 (numero attivo dalle 8 alle 12.30, dal lunedì al venerdì). Il servizio è a pagamento con un tariffa forfettaria di soli 15 euro".

 

Per tutte le informazioni del caso si può contattare il sito www.comune.trento.it/Aree-tematiche/Ambiente-e-territorio/Rifiuti-urbani.... Per quanto riguarda il caso in oggetto Dolomiti Ambiente è già stata allertata "ma - ricorda il Comune - una città bella pulita è il risultato del comportamento corretto di tutti e chi non le rispetta va incontro a sanzioni specifiche''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 December - 05:01

Il Lockdown, la legge Failoni sulle chiusure domenicali e ora un nuovo Dpcm che blinda il Natale, le attività dei centri commerciali sono messe a dura prova: “Provvedimenti che minano l’equa concorrenza, se noi siamo chiusi la gente affollerà i centri storici. Noi negozianti non siamo il male assoluto”

04 December - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 December - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato