Contenuto sponsorizzato

Una serata stellare con il Muse, sulla Piana della Marcesina per ammirare pianeti e costellazioni

L'iniziativa promossa dal Muse per intraprendere un viaggio nel passato fino alle costellazioni e agli astri che illuminavano il cielo degli uomini di 13.000 anni fa

Pubblicato il - 31 luglio 2018 - 19:06

MARCESINA. La Piana della Marcesina, sede del Centro Preistorico Marcesina, rappresenta un luogo privilegiato per lo studio, la conoscenza e la divulgazione della preistoria dei territori montani, grazie alla presenza dell’insediamento preistorico di Riparo Dalmeri. Ed è proprio qui che sabato 4 agosto alle 20.30 sulla Piana della Marcesina storia e astronomia si incontrano in una serata stellare, un appuntamento unico ed emozionante, un incontro con la natura e la nostra storia più profonda. Dopo una breve passeggiata al chiaro di luna, un astronomo del Muse accompagnerà i visitatori in un viaggio tra pianeti e costellazioni con qualche curiosa differenza rispetto a migliaia di anni fa.

 

Osservazioni astronomiche guidate da un esperto Muse permetteranno di orientarsi nello spazio a noi visibile, per intraprendere un viaggio nel passato fino alle costellazioni e agli astri che illuminavano il cielo degli uomini di 13.000 anni fa. Durante la serata sarà possibile osservare, tra gli altri, i pianeti Giove, Marte e Saturno. Nel cielo risplenderanno le costellazioni del Sagittario e dello Scorpione, le due Orse, Cigno e Aquila, oltre alla maestosa Via Lattea.

 

Per quanto riguarda il programma della serata, il ritrovo è fissato alle 20.30 al Rifugio Barricata, sulla Piana della Marcesina, raggiungibile in auto da Grigno o da Enego. È possibile, prima dell’ora di ritrovo, cenare al rifugio (prenotazione consigliata al 327 686 0431). L’attività inizierà con una breve passeggiata, fino a raggiungere il punto panoramico da cui si osserverà il cielo. A partire dalle ore 18:30 e fino alle ore 24:00 la Strada degli Altipiani, che sale sulla Piana della Marcesina da Grigno, sarà percorribile liberamente senza necessità di richiedere il permesso al comune. Si consiglia di indossare un abbigliamento da montagna e di portare una torica o un frontalino. In caso di pioggia l'evento sarà annullato.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato