Contenuto sponsorizzato

Va a fuoco il motore dell'autobus e i passeggeri vengono fatti scendere

E' successo sulla linea 1 che porta verso Sopramonte. Tanta paura ma nessun ferito anche grazie alla bravura dell'autista che ha fatto scendere tutti

Pubblicato il - 09 June 2018 - 21:24

TRENTO. E' andato a fuoco. Il motore si è surriscaldato e ha cominciato a bruciare andando a ''magiare'' la parte posteriore del mezzo.

 


 

Tanta paura questo pomeriggio sull'autobus 1 della linea che conduce fino a Sopramonte. All'altezza di Cadine, infatti, un bus che a bordo aveva 5 o 6 persone oltre all'autista, ha cominciato a fare più fatica del solito mentre stava affrontando il tratto in salita. All'improvviso si è alzato del fumo bianco e l'autista ha capito che qualcosa non andava. Ha fermato il mezzo e accortosi che delle vere e proprie fiamme si stavano sprigionando dal vano motore ha fatto scendere i passeggeri.

 


 

Nessuno si è fatto male, tutti sono scesi senza problemi e in breve tempo è stato inviato un altro bus per il trasbordo e per continuare il servizio. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Trento e i volontari della zona e hanno spento le fiamme e garantito il normale deflusso del traffico. 

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 18:34

Dallo studentato di San Bartolameo l’appello di Sara che si fa portavoce di un gruppo di studenti: “Nessuno parla della responsabilità della struttura. Avevamo denunciato la festa, ma nessuno del personale era intervenuto”. Fontana: "Non escludiamo alcuna colpevolezza. Oggi però pensiamo ai tamponi. Anche i negativi rimarranno in quarantena finché non sarà scongiurato il pericolo"

07 March - 18:33

L'allerta è scattata a San Giovanni di Fassa. Il macchinario ha travolto e schiacciato una 72enne. In azione la macchina dei soccorsi

 

07 March - 16:05

Nella vicenda interviene anche Slow food Trentino Alto Adige, struttura autonoma con personalità giuridica propria, associata a Slow food international, rappresentata da Sergio Valentini. Questa realtà si è costituita ad adiuvandum. Il Comitato è assistito dagli avvocati Vanni Ceola e Federico Fedrizzi, mentre Slow food è rappresentata dagli avvocati Elina Scotti e Raffaele Bifulco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato