Contenuto sponsorizzato

Paura su una corriera, esce del fumo dalla ruota posteriore nel tratto in discesa. L'autista interviene con l'estintore

E' successo questa mattina sulla tratta Cavalese - Trento intorno alle 8.45 all'altezza di Ponte Alto. A bordo tanti studenti che poi sono saliti su un altro mezzo diretto verso la città

Foto archivio
Pubblicato il - 02 aprile 2019 - 17:15

TRENTO. Hanno cominciato a sentire odore di bruciato intorno a Civezzano. Poi all'altezza di Ponte Alto del fumo vero e proprio ha cominciato ad uscire da una delle ruote posteriori. Subito si è creata una certa agitazione sul mezzo e l'autista si è fermato, è sceso dal pullman ed è intervenuto con l'estintore.

 

Se la sono vista brutta, questa mattina, diversi studenti e passeggeri diretti a Trento e provenienti dalla Val di Fiemme. La corriera di Trentino trasporti era partita intorno alle 7.05 da Cavalese ed era attesa alle 8.55 alla stazione dei treni del capoluogo. Si tratta di uno dei pullman presi dai tanti pendolari (studenti e lavoratori) che si dirigono quotidianamente in città e che carica passeggeri anche in Valfloriana, nella zona di Albiano e poi a Fornace e Civezzano. Proprio a Civezzano gli utenti hanno cominciato ad avvertire uno strano odore di bruciato (cosa che pare fosse già successa ieri).

 

Arrivati a Ponte Alto, lasciata, quindi, la Valsugana, l'odore si è trasformato in fumo. E' parso evidente, infatti, che il mezzo stesse avendo dei seri problemi al lato posteriore. I ragazzi a bordo del pullman lo hanno segnalato e lo steso autista si è accorto di quel che stava succedendo e, una volta fermato il mezzo, è sceso con l'estintore. I passeggeri, a quel punto, sono stati fatti salire su un'altra corriera che stava passando di lì in quel momento. 

 

Da quanto risulta i problemi sarebbero sorti dal fatto che l'autista non avrebbe attivato il retarder (un sistema di rallentamento ausiliario che serve anche ad evitare che i freni si surriscaldino). Non si sarebbe trattato, quindi, di un problema al mezzo. I freni, a quel punto, si sarebbero talmente surriscaldati, nel tratto in discesa, da iniziare a fumare. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:27

Secondo una prima ricostruzione all’origine dell’incidente potrebbe esserci un sorpasso azzardato. Nel frontale sono rimaste ferite due persone: il 31enne alla guida dell’auto si trova ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato