Contenuto sponsorizzato

A22, sequestrati gioielli e orologi per un valore di oltre 300 mila euro

L'operazione nella serata di ieri. Due uomini, diretti a Monaco, sono stati denunciati per ricettazine

Pubblicato il - 27 luglio 2019 - 12:22

ROVERETO. Gioielli di vario tipo ma anche orologi di prestigiose marche, assegni e soldi. Il tutto messo in due borse dentro una macchina. Alle 18 di ieri la polizia stradale ha fermato all'altezza di Rovereto due uomini, uno di 46 anni e uno di 34, che sono poi stati denunciati per ricettazione.

 

L'operazione è avvenuta nell'ambito dell'intensificazione di controlli che la polizia stradale sta portando avanti questa estate con anche l'utilizzo di agenti in abiti civili.

 

Nella serata di ieri gli agenti hanno fermato una autovettura Bmw X5 di colore nero a bordo della quale si trovavano due persone, un 46enne residente a Montecatini Terme e un 34enne domiciliato a Firenze.

 

Nel controllare il mezzo sono state trovate due borse con all'interno diversi monili : braccialetti, anelli, orecchini, diamanti e tanto altro. Accanto a questo c'erano anche orologi di marche prestigiose di un valore superiore alle 300 mila euro. Sono poi stati trovati assegni vari e la somma in contatti di quasi 70 mila euro.

 

I due, davanti alle domande delle forze dell'ordine, non sono riusciti a spiegare da dove prevenivano i monili e allo stesso tempo spiegavano che erano diretti a Monaco per la vendita dei preziosi.

 

A seguito di alcune verifiche, si è deciso di sequestrare tutto il materiale denunciando le due persone per il reato di ricettazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

30 settembre - 10:00

L'amministrazione comunale ,in una nota, ha ricordato che la temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile

29 settembre - 19:23

Si tratta di una studentessa del liceo sociale di Brunico che è risultata positiva al Covid-19. Né i suoi compagni, né il personale docente sono in quarantena, in quanto la ragazza nei giorni scorsi si trovava in quarantena preventiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato