Contenuto sponsorizzato

Addio al cineasta trentino Francesco Dal Bosco. Un male incurabile lo ha portato via all'età di 63 anni

Appassionato di cinema (oltre a farlo ne scriverà e tanto, per esempio con il libro intervista a Dario Argento ''Nuovo Cinema Inferno'') regista, sceneggiatore e produttore cinematografico è morto questa mattina a Trento

Pubblicato il - 09 gennaio 2019 - 18:06

TRENTO. E' stato senza dubbio uno dei più importanti cineasti trentini di sempre. Appassionato di cinema (oltre a farlo ne scriverà e tanto, per esempio con il libro intervista a Dario Argento ''Nuovo Cinema Inferno'') regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Francesco Dal Bosco è morto questa mattina a Trento, stroncato da un male incurabile, all'età di 63 anni

 

Protagonista della scena artistica italiana dal 1976 al 1983, in coppia con Fabrizio Varesco, è tra i protagonisti della scena teatrale d’avanguardia italiana, realizzando numerosi spettacoli in teatri e gallerie d’arte in Italia e in Europa (tra gli altri: Beat 72, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Palazzo delle Esposizioni a Roma; Out-Of, Accademia di Brera, Castello Sforzesco a Milano; Institute of Contemporary Art, Londra).

 

Nel 1982 gira in tre giorni a Bologna il lungometraggio “La notte che vola”, presentato ai Festival di Salsomaggiore e Rotterdam. Questo film vince il premio miglior film di ricerca al festival Filmaker di Milano e viene proiettato alla Cinèmathéque francais. Nel 1991 dirige in coppia con Stefano Consiglio “La camera da letto”, un film di nove ore che vede Attilio Bertolucci leggere integralmente il suo poema omonimo davanti alla cinepresa. Il film viene proiettato al Festival di Venezia nel 1992 in quattro serate e viene mandato in onda da “Fuori Orario”, su RAI3, in una trasmissione non stop che dura una notte intera.

 

Nel 1993 dirige il video “Francis Bacon”, trasmesso da RAI1 e pubblicato in VHS da Electa. Del 1994 dirige il video “23 songs from the home” presentato al Festival di Venezia e all’Istituto di Cultura di Toronto (Canada) nello stesso anno. Pubblica con Daniele Costantini nel 1995, per Pratiche Editrice, il libro- intervista “Nuovo Cinema inferno”, sul cinema di Dario Argento. Nel 2001 è al Festival di Berlino, Edimburgo, Brisbane, Singapore, Manila con il lungometraggio “Commesso Viaggiatore”, interpretato da Claudio Bigagli e Maddalena Crippa.

 

Del 2003 firma il documentario “Jackson Song”, video ufficiale della mostra di Jackson Pollock al Museo Correr di Venezia dello stesso anno. Nel 2006, presenta al Festival di Pesaro il video “Niente è vero Tutto è Permesso”. Nel 2008 realizza a Roma il film “Apocalisse”, presentato al Religion Today Festival di Trento e al Cinespi di Louvain La Neuve, in Belgio. Nel 2012 firma con Stefano Consiglio il documentario “Il Centro”, prodotto con la BiBi Film di Roma e RAI3. 

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato