Contenuto sponsorizzato

Allerta meteo da parte della Protezione Civile, a valle attesi anche 40 gradi. I sindacati: ''Attenzione ai colpi di calore nelle fabbriche''

La fase più intensa dell'ondata di caldo è prevista tra domani 26 e venerdì 28 giugno quando, soprattutto nel pomeriggio, sono previsti anche fenomeno temporaleschi

Pubblicato il - 25 giugno 2019 - 13:42

TRENTO. Dopo gli annunci da parte dei meteorologi fatti nelle ultime ore, ora è arrivato il messaggio della Protezione Civile con un avviso meteo per temperature elevate.

 

Viene segnalata un'alta pressione di origine africana che durerà almeno fino a domenica 30 giugno.

 

Le temperature sono previste in aumento su tutto il territorio, in Valle dell'Adige si prevedono valori massimi superiori ai 35 gradi con punte che possono arrivare a 38 – 40 gradi. Temperature elevate anche in montagna.

 

La fase più intensa dell'ondata di caldo è prevista tra domani 26 e venerdì 28 giugno quando, soprattutto nel pomeriggio, sono previsti anche fenomeno temporaleschi.

 

In merito alle ondate di caldo e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro più esposti al rischio calore è intervenuta quest'oggi anche la Fim Cisl del Trentino.

 

I rischi sono soprattutto per le persone che lavorando nelle fabbriche metalmeccaniche trentine (ma non solo) e l'obiettivo, attraverso una campagna di sensibilizzazione, è quello di mettere in campo tutti gli interventi possibili utili a monitorare le condizioni di lavoro e a garantire condizioni di benessere lavorativo accettabili.

 

Anche quest’anno verrà quindi distribuito nelle fabbriche il vademecum “Il caldo può far male ed è pericoloso. Cosa fare?”, aggiornato con le informazioni essenziali e utili consigli pratici per prevenire e gestire i più frequenti problemi legati al rischio di esposizione ad alte temperature durante il lavoro ed in particolare al rischio di colpo di calore.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 luglio - 07:59

Proviamo a smontare un po' di dubbi e perplessità sull'incredibile vicenda che riguarda la fuga dell'orso scappato nella notte tra domenica e lunedì dal recinto del Casteller superando recinti elettrificati e dandosi alla macchia senza radiocollare. Ieri, poi, è spuntata una foto di lui in Marzola dove non ci sono mai stati né orsi né lupi ma la realtà è spesso più incredibile della fantasia soprattutto se alla base c'è una figuraccia tanto grande

16 luglio - 22:30

Il plantigrado non avrebbe più vie di fuga e il ministro, che a poche ore dalla fuga ha diffidato la Provincia dall'abbatterlo, chiede nuovamente al presidente Maurizio Fugatti di non uccidere l'animale: "E' un animale braccato e riuscirete a prenderlo ma non sparate. Io mi sto attivando al massimo delle mie competenze per evitare un Daniza2"

16 luglio - 19:29

La settimana scorsa il vicepresidente della circoscrizione di Gardolo, il leghista della prima ora Pacifico Mottes, ha ufficializzato la sua uscita del partito. Il segretario Bisesti: "Per l'affetto sincero che provo per lui non commento". Malumori ci sarebbero però anche in altre zone del territorio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato