Contenuto sponsorizzato

Automobile salta la precedenza: schianto sulla statale, 4 feriti tra cui un bimbo

Tra i feriti anche un 34enne, e due persone di 44 e 51 anni. L'impatto a Bolognano, su viale Rovereto, in fase di svolta

Pubblicato il - 01 luglio 2019 - 18:33

BOLOGNANO. Attimi di paura questo pomeriggio a Bolognano per un incidente tra due automobili. Coinvolte quattro persone tra cui un bambino di tre anni.

 

L'impatto è avvenuto attorno alle 14 su viale Rovereto (la strada statale 240 dir), la strada che porta da Arco a Nago tra un'automobile che procedeva in direzione Maza e un'altra vettura che scendeva verso località Fibbie.

 

Lo scontro tra i due mezzi è avvenuto all'altezza del semaforo, in prossimità dell'hotel. Secondo una prima ricostruzione all'origine dell'incidente ci sarebbe stata una mancata precedenza.

 

Sul posto sono arrivati subito i soccorritori: i vigili del fuoco volontari di Arco, una pattuglia della polizia locale dell'Alto Garda e Ledro e i sanitari con le ambulanze.

 

Quattro le persone coinvolte nell'incidente: una di 44 anni, una di 51, un bambino di 3 anni e un uomo di 34. Tutti sono stati soccorsi e trasportati in pronto soccorso (il 34enne e il bimbo ad Arco, le altre due persone a Rovereto). Non sarebbero in pericolo di vita.

 

L'incidente ha creato qualche disagio al traffico, nel corso del pomeriggio poi la situazione è tornata regolare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 17:27

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi: il rapporto contagi/tamponi si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure ospedaliere. Il totale è di 6.614 casi e 471 decessi da inizio epidemia coronavirus

30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato