Contenuto sponsorizzato

Cerca di prendere a schiaffi i carabinieri dopo aver creato problemi in un locale, nei guai un 34enne

L'uomo, residente a Mezzolombardo ha iniziato creando problemi in un locale infastidendo i proprietari e gli altri clienti. All'arrivo dei carabinieri, però, li ha aggrediti

Pubblicato il - 05 agosto 2019 - 12:08

LAVIS. Prima ha dato fastidio alle persone che si trovavano in un locale e poi all'arrivo dei carabinieri ha tentato a prenderli a schiaffi. E' successo ieri notte in un locale nel centro di Lavis. L'allarme è stato lanciato attorno alle 2.

 

Sul posto si sono portati i carabinieri di Lavis ma anche di Vaneze Monte Bondone. L'uomo, un 34enne, brasiliano residente a Mezzolombardo, alla vista dei militari non solo non ha cambiato il proprio atteggiamento nei confronti dei titolari del locale e degli altri clienti ma addirittura, ha tentato prima di opporsi al controllo dei documenti e, successivamente, sempre nei confronti dei carabinieri, ha cercando di colpirli con degli schiaffi.

 

La decisa reazione di contenimento messa in atto dalle forze dell'ordine ha permesso di neutralizzare il comportamento violento e di trarre in arresto l’uomo che, dopo le formalità di rito, è stato inviato presso il Comando di Via Barbacovi a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria Trentina, inattesa di essere giudicato per rito direttissimo nella giornata di oggi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato