Contenuto sponsorizzato

Colpito più volte con dei cocci di bottiglia, 20enne in condizioni gravissime al Santa Chiara

E' successo attorno alle quattro di questa mattina in piazza Mostra. Il giovane è stato colpito più volte con dei cocci di bottiglia ed è stato trovato a terra dalle forze dell'ordine

Pubblicato il - 11 luglio 2019 - 08:57

TRENTO. Si trova in gravissime condizioni all'ospedale Santa Chiara di Trento il giovane di 20 anni che attorno alle quattro di questa mattina è stato ferito più volte con dei cocci di bottiglia.

 

E' successo a pochi metri dall'entrata di piazza Mostra a Trento. Dalle prime informazioni il ragazzo sarebbe stato vittima di una rissa nel corso dalla quale sarebbe stato ferito su più parti del corpo con dei pezzi di vetro.

 

Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine. Il giovane si trovava per terra.

 

Sulla vicenda sono in corso le indagini da parte dei carabinieri per cercare di ricostruire quello che è successo e individuare le persone coinvolto.

 

In queste ore sul posto è intervenuta anche la squadra scientifica che sta coadiuvando le indagini attraverso delle analisi dei reperti che sono stati trovati sul posto e la loro classificazione.

Un lavoro, questo, che ha richiamato anche numerosi curiosi in piazza Mostra che hanno seguito l'intervento delle forze dell'ordine.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato